rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Il lutto

È morto a 52 anni Alfio Scandurra, sempre in viaggio insieme all'asinello Fiocco

Scrittore e blogger, era conosciuto per il suo amore per la natura oltre a essere stato capitano della squadra di rugby di Pordenone

Se n'è andato troppo presto Alfio Scandurra. 52 anni, appassionato di trekking, sport e natura, a tal punto da essere diventati parte della sua vita. Era molto conosciuto in città non solo per il suo impegno a favore dell'ambiente per il suo amore per il rugby - è stato capitano della squadra della città e primo allentarore della squadra femminile del Pordenone - ma per le sue iniziative di grande impatto. 
Nato a Pordenone da genitori siciliani, aveva trasferito la sua passione per il verde oltre la sua professione di giardiniere, effettuando lunghi viaggi in tutto Friuli accompagnato dal suo asinello Fiocco. 

Scrittore e blogger, viveva in provincia di Pordenone e l'anno scorso gli era stato diagnosticato un cancro.
Una scoperta fatta dopo una caduta da un albero, mentre lavorara come tree climber. Non aveva stretto la ghiera di un moschettone, volando per dieci metri ma senza riportare gravi conseguenze. 
Sembrava un miracolo ma gli esami diagnostici hanno fatto emergere un tumore al pancreas. 

Scriveva: «Andai nei boschi perché desideravo vivere con saggezza, imparare dalla natura, da gagliardo spartano». 
Buon viaggio, Alfio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto a 52 anni Alfio Scandurra, sempre in viaggio insieme all'asinello Fiocco

PordenoneToday è in caricamento