rotate-mobile
Cultura

È morto lo scrittore americano Paul Auster: nel 2009 il sigillo della città di Pordenone

L'autore statunitense è stato tra i protagonisti del festival Dedica. Da tempo era malato di cancro.

È stata una delle voci più importanti della letteratura americana contemporanea. Un grande intellettuale, protagonista in passato della rassegna Dedica di Pordenone, che non si è fermato alla scrittura riuscendo a esprimere il suo talento attraverso altre forme d'arte come il cinema. Paul Auster, 77 anni, è morto a New York dopo una lunga malattia. Da tempo gli era stato diagnosticato un cancro ai polmoni. Una diagnosi che è stata poi confermata dalla moglie Siri Hustvedt in un post su Instagram nel 2023. "Vivere con qualcuno che ha il cancro e viene tempestato con la chemioterapia e l'immunoterapia è un'avventura di vicinanza e separazione. Si può essere abbastanza vicini da sentire i trattamenti quasi come se fossero i propri, e abbastanza lontani da essere di grande aiuto. Non è sempre facile, ma è un vero atto d'amore". 

Il sigillo della città di Pordenone

Nato a Newark il 3 febbraio 1947, è diventato celebre in tutto il mondo per la Trilogia di New York, formata da tre romanzi pubblicati tra il 1985 e il 1987: Città di vetro, Fantasmi e La stanza chiusa. Per molti è stato uno dei più grandi esponenti della letteratura postmoderna. Un movimento che si è alimentato grazie alle parole di altri grandi artisti come Thomas Pynchon e Don DeLillo. 

Nel corso della sua carriera prolifica è riuscito a scrivere 34 libri, tra cui 18 romanzi e quattro sceneggiature per il cinema. Dopo l'esperienza in Europa e i viaggi a Parigi, in Italia, in Spagna e in Irlanda, tornò negli Stati Uniti frequentando la Columbia University. Dopo aver conseguito la laurea nel 1970, si trasferì di nuovo a Parigi dove si occupò di traduzione. Tornato negli States, scrisse il suo primo romanzo  L’invenzione della solitudine sul suo rapporto con il padre. Tra le sue opere più conosciute c'è anche il Leviatano, libro del 1992 che indaga sulla morte di un uomo che si è fatto saltare in aria sul ciglio di una strada del Wisconsin.

Nel 2009 è stato scelto tra gli autori protagonisti della rassegna Dedica, considerato uno degli appuntamenti più importanti della stagione culturale di Pordenone. Lo scrittore americano è staot scelto per una lunga retrospettiva sulla sua carriera artistica e letteraria. L'inaugurazione si è tenuta al Teatro Verdi con una conversazione tra Paul Auster e Antonio Monda seguita da video-Dedica esclusiva di Wim Wenders. L'evento è stato accompagnato dalla consegna del sigillo della città da parte del sindaco Sergio Bolzonello nella Sala Consiliare del Municipio 

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto lo scrittore americano Paul Auster: nel 2009 il sigillo della città di Pordenone

PordenoneToday è in caricamento