rotate-mobile
cronaca / Fiume Veneto

Colpito dalla gru, muore un operaio a Fiume Veneto

Stava manovrando il macchinario quando si è verificato l'incidente

Infortunio mortale sul lavoro a Fiume Veneto. Un uomo ha perso la vita il 30 aprile in un cantiere in via Kennedy. 
Secondo le prime ricostruzioni l'uomo stava manovrando una gru quando è stato colpito alla testa dalla benna del mezzo che stava manovrando ed è stato sbalzato fuori dalla cabina. 
L'uomo, soccorso immediatamente dai presenti, è andato in arresto cardiaco. Le manovre di rianimazione non hanno avuto effetto.
La vittima è un 69enne, residente a Fontanelle in provincia di Treviso, impiegato di una ditta che stava allestendo un ponteggio in un allevamento di animali da cortile. 

Le reazioni

“Le tragedie che si consumano ogni giorno nei nostri cantieri e nei luoghi di lavoro sono inaccettabili - commenta Massimiliano Paglini, segretario generale della Cisl Belluno Treviso -: il lavoro è e deve continuare ad essere uno strumento di vita, non di morte. Anche questo ribadiremo forte nella piazza del Primo Maggio a Monfalcone. Bisogna porsi domande serie sui motivi per cui un lavoratore si debba ritrovare a quasi 69 anni a manovrare una gru: anche se in ottima salute, i riflessi non sono quelli di un giovane e il tema dell’invecchiamento della forza lavoro in Italia e nel Nord Est va affrontato quanto prima con programmazione e visione. Chiediamo da tempo che si riapra il tavolo della previdenza proprio per una riforma strutturale che tuteli maggiormente i lavori usuranti e soprattutto eviti che si debba rimanere al lavoro fino a età come quella del lavoratore deceduto a Fiume Veneto”.

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito dalla gru, muore un operaio a Fiume Veneto

PordenoneToday è in caricamento