rotate-mobile
sicurezza / Aviano

Irregolari sulle piste e con rischio valanghe: multati 14 scialpinisti

Aumentano le sanzioni dei carabinieri a Piancavallo

Il forte innalzamento delle temperature negli ultimi giorni ha avuto come conseguenza un aumento del rischio slavine anche nell’area di Piancavallo. Per tale ragione l’ente gestore ha predisposto una serie di divieti e di chiusure di alcune piste in determinati orari. 
Durante lo scorso fine settimana i Carabinieri della Stazione di Aviano in servizio di vigilanza e soccorso sulle piste del comprensorio hanno effettuato dei controlli straordinari tesi a reprimere condotte illecite da parte degli utenti e il sempre più frequente utilizzo delle piste in modo “irregolare” da parte di scialpinisti ed escursionisti, pratiche molto pericolose soprattutto in relazione del citato rischio slavine. 
Complessivamente sono state comminate 14 sanzioni, 13 delle quali sono state elevate a scialpinisti ed escursionisti che utilizzano le piste in risalita non in aderenza della norma. Il D.lgs 40/2021, infatti, prevede che il sedime sciabile non può essere percorso in risalita con ciaspole ai piedi e/o sci d’alpinismo poiché le piste sono destinate allo sci alpino. L’utilizzo delle piste in maniera irregolare comporta il danneggiamento delle stesse. È altresì importante rispettare gli orari di apertura delle piste: la presenza sul sedime sciabile di utenti in orario di chiusura provoca seri pericoli sia per chi trasgredisce che per chi vi lavora come i gattisti, che spesso sono costretti a interrompere l’azione di manutenzione. 
Nell’anno in corso i Carabinieri di Aviano hanno rilevato un minore rispetto delle regole da parte degli utenti della montagna rispetto agli scorsi anni, con concreti pericoli per l’incolumità di tutti gli utenti. L’attività contravvenzionale, di conseguenza, è aumentata: il numero di violazioni contestate sino a oggi dall’inizio stagione è pari a 52 (lo scorso anno a fine stagione erano 42) con importi che vanno da 50 euro a 250,00 euro e, in caso di condotte gravi o reiterate violazioni, è previsto anche il ritiro dello ski-pass.
I Carabinieri raccomandano di porre massima attenzione alla normativa, di verificare le condizioni meteo considerato anche il già citato innalzamento delle temperature con il conseguente rischio di slavine. Si suggerisce, quindi, di prendere sempre visione dei bollettini meteo quali ad esempio MeteoMont sul quale, grazie all’attività dei Carabinieri Forestali, vi è un costante aggiornamento del meteo e del pericolo valanghe. Durante le escursioni, infine, occorre sempre porre attenzione alla cartellonistica: sul comprensorio del Piancavallo l’ente “Promturismo” ha predisposto appositi cartelli di divieto volti proprio ad aumentare la sicurezza nel sedime sciabile.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irregolari sulle piste e con rischio valanghe: multati 14 scialpinisti

PordenoneToday è in caricamento