rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
il lutto / Brugnera

Si è spento Antonio De Nardi, sopravvissuto al lager di Dachau

Era un testimone degli orrori del nazifascismo

Si è spento a 98 anni Antonio De Nardi, uno degli ultimi testimoni dei crimini e degli orrori del nazifascismo. Nato il 5 dicembre 1924 a Brugnera, De Nardi era un antifascista e per questo era stato arrestato durante un rastrellamento il 30 novembre 1944. 
Un'operazione condotta dai nazisti e dai fascisti guidati da Angelo Leschiutta.
Qualche giorno di carcerazione a Udine e poi la deportazione sui carri bestiame nel campo di concentramento di Dachau, dove arrivò l'11 dicembre. 
Da quel giorno dell'inverno del 1944 diventò il deportato numero 135489. 

De Nardi era molto attivo nell'Aned (Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti) per oltre un ventennio ha accompagnato gli studenti nei viaggi della Memoria e ha raccontato le vicende della Deportazione nelle scuole.
Lo ricorda così Patrizia Del Col, vicepresidente nazionale dell'Aned: «A lui sono legata da quell'affetto che sempre ho trovato nei deportati con i quali ho condiviso le attività di trasmissione della memoria. Un legame rafforzato dall' esperienza di un viaggio insieme ad Auschwitz e dalla condivisione di momenti personali difficili ma anche di piccoli segreti, come quando lo accompagnai ad incontrare gli studenti di un liceo di Trieste per poi scoprire, solo al ritorno, che alla famiglia aveva detto che saremmo andati a Porcia. Rimane il rammarico di non aver saputo trovare il tempo per un'ultima chiacchierata, un ultimo affettuoso abbraccio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è spento Antonio De Nardi, sopravvissuto al lager di Dachau

PordenoneToday è in caricamento