rotate-mobile
onesti e furbetti

Con la nuova raccolta differenziata sono emersi 2.000 evasori in città

Si tratta dell'8,5% di utenze sommerse: pordenonesi che non hanno mai pagato

A Pordenone entra in vigore la nuova tassa corrispettiva sui rifiuti, la cosiddetta Taric e un primo risultato è già stato raggiunto. Il nuovo sistema di raccolta delle immondizie, che ha creato qualche malumore nei primi mesi (anche per la difficoltà di diversi cittadini ad adattarsi a nuove abitudini), ha fatto emergere già molti evasori totali. 
Si tratta di circa 2.000 utenze che sono emerse. In sostanza si tratta dell'8,5% del sommerso, sul totale. Persone che fino a ora hanno conferito rifiuti alle spalle dei cittadini onesti. 
Secondo quanto emerso durante l'ultimo consiglio comunale, presente l'amministratore unico di Gea Stefano Riedi, con la nuova tariffa - che prevede il pagamento dei conferimenti di secco residuo la soglia base prevista - l'80% dei pordenonesi non vedrà modifiche sostanziali nelle bollette, il 10% risparmierà e un altro 10% pagherà di più. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la nuova raccolta differenziata sono emersi 2.000 evasori in città

PordenoneToday è in caricamento