rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
La sentenza

Palpeggia e tenta di baciare una cilente: parrucchiere condannato a due anni

La molestia è successa il 29 dicembre 2020. La donna si è poi rivolta ai carabinieri

Prima una mano sotto la mantella usata per tagliare i capelli. Poi il tentativo di un bacio sulla bocca spostando la mascherina. Per questo episodio un parrucchiere di 70 anni è stato condannato a due anni di reclusione. Una pena che sarà sospesa solo che seguirà un percorso di recupero organizzato dalle associazioni anti-violenza. Il tribunale inoltre ha ritenuto di non dover procedere su altri episodi che per difetto di querela non potevano essere contestati.  

I fatti 

La donna, di 67 anni e originaria della Romania, si è diretta al salone il 29 dicembre 2020. Dopo essersi seduta per tagliarsi i capelli è stata molestata e palpeggiata dal parrucchiere. A quel punto ha deciso di denunciare l'episodio ai carabinieri che hanno svolto le indagini sul titolare del salone. Oltre ai fatti avvenuti a dicembre, la donna ha registrato con il telefono altri due episodi che si sono svolti nella casa dove lavora come badante. In quel caso però non è stata presentata alcuna querela e non è stato possibile contestare quei due ipotesi di reato che si sono verificati tra gennaio e marzo 2021.

Nel corso dell'udienza il tribunale collegiale presieduto da Eugenio Pergola e dai giudici Milena Granata e Francesca Vortali ha giudicato credibile la testimonianza della donna e ha emesso la sentenza di condanna a due anni di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palpeggia e tenta di baciare una cilente: parrucchiere condannato a due anni

PordenoneToday è in caricamento