rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
il caso

Viene fermato con la patente falsa: convocato dalla polizia ci va in auto

Un 35enne straniero non aveva mai ottenuto la licenza di guida

Ha cercato di convertire una patente falsa, ma è stato pizzicato dalla polizia. Un 35enne straniero, residente a Treviso, residente in provincia di Treviso, aveva richiesto tramite un’agenzia di pratiche automobilistiche di Pordenone la conversione della propria patente di guida, rilasciata dalle autorità della Repubblica Ceca.

A prima vista il documento sembrava regolare, ma in un successivo controllo gli agenti della polizia e i funzionari della Motorizzazione Civile, hanno trovato alcune caratteristiche non conformi ai riferimenti autentici e molteplici differenze rispetto alle patenti rilasciate dalle autorità competenti. 

Una volta diventato chiaro che la patente del 35enne era contraffatta, i poliziotti hanno proseguito l'indagine e scoperto che l'uomo non aveva mai conseguito la licenza di guida.

Convocato per gli accertamenti dalla Polizia Stradale, il 35enne si è presentato negli uffici alla guida di un'automobile. 

Nei suoi confronti è, scattata una denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pordenone per uso di atto falso.
A ciò si è aggiunta la contestazione della violazione per guida senza patente che prevede una sanzione amministrativa da 5.100 euro e il ritiro del documento di circolazione del mezzo, con sottoposizione del veicolo a sequestro amministrativo per la confisca, poiché il giovane risultava recidivo a seguito di un primo controllo effettuato il giorno di ferragosto, quando è stato fermato alla guida della stessa auto, in provincia di Brescia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viene fermato con la patente falsa: convocato dalla polizia ci va in auto

PordenoneToday è in caricamento