rotate-mobile
La sentenza / Porcia

Ragazzo ucciso a Porcia: soldatessa americana condannata a due anni e sei mesi con pena sospesa

Non è stata riconosciuta l'aggravante della guida in stato di ebbrezza. Julia Bravo, accusata di omicidio stradale, ha perso il controllo del veicolo che ha invaso la pista ciclabile e ha travolto il ragazzo di 15 anni

Due anni e sei mesi con pena sospesa. È questa la sentenza dei giudici nei confronti di Julia Bravo, la soldatessa americana condannata per la morte del ragazzo di 15 anni Giovanni Zanier. Il fatto è successo il 21 agosto alle 2:30 a Porcia all'incrocio tra via Roveredo e via Lazio. Nel corso del processo, che si è svolto con rito abbreviato, alla 21enne non è stata riconosciuta l'aggravante della guida in stato di ebbrezza.

I fatti

Gli inquirenti, grazie a due consulenti tecnici - l’ingegner Pierluigi Zamuner e la dott. ssa Michela Frustaci - hanno cercato di ricostruire i fatti che hanno portato alla tragica scomparsa del ragazzo. Sul tavolo, oltre alle dinamiche dello schianto, il tema del tasso alcolemico della soldatessa risultata positiva all’alcoltest con un livello di concentrazione di alcol nel sangue di 2,09 grammi per litro, quattro volte il limite consentito.

Dalle perizie Julia Bravo non ha rispettato le norme previste dal codice della strada superando il limite di velocità fissato a 50 chilometri orari. La macchina viaggiava a 65 km/h fino al punto esatto in cui si è trovata davanti alla rotonda. La militare, anziché frenare, ha spinto l’acceleratore perdendo il controllo della vettura. L'auto ha colpito la barriera e ha invaso la pista ciclabile travolgendo in modo violento Giovanni Zanier.

Julia Bravo si è fermata a prestare soccorso. Arrestata per il reato di omicidio stradale, è stata trasferita all'ospedale di Pordenone per tutti i controlli del caso. Ma sulle modalità in cui è stato effettuato l'esame del tasso alcolemico c'è stato uno scontro tra periti. La difesa ha infatti sostenuto che i prelievi sono stati fatti 135 minuti dopo lo schianto, e le differenze riscontrate tra le varie consulenze hanno portato il giudice a escludere l'aggravante della guida in stato di ebbrezza.

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo ucciso a Porcia: soldatessa americana condannata a due anni e sei mesi con pena sospesa

PordenoneToday è in caricamento