ambiente

Rifiuti, un campagna di sensibilizzazione e da gennaio si cambia

Gea e Comune vogliono aumentare la qualità della differenziata. La raccolta della plastica diventerà settimanale

Da dieci mesi a Pordenone è entrata in vigore la nuova raccolta differenziata, un sistema porta a porta "soft" che prevede ancora la presenza dei bidoni stradali per umido, vetro oltre ai cassonetti per i condomini. Da anni la città riceve il premio di "Comune riciclone" e si piazza nei piani più alti delle classifiche nazionali, ma la qualità del rifiuto è sempre stata scadente. 
Per questo Gea, insieme al Comune, ha lanciato una nuova campagna di sensibilizzazione per insegnare ai pordenonesi meno attenti come si differenzia correttamente l'immondizia. 

Sono sei i temi individuati:

  •  osservare il calendario di esposizione
  • conferire la carta nel suo contenitore senza sacchi di plastica
  • non abbandonare i rifiuti fuori dai contenitori stradali
  • ridurre il volume degli imballaggi prima di metterli nei contenitori
  •  conferire correttamente il secco
  • non conferire i fazzolettini di carta nel contenitore della carta

Intanto proseguono gli accertamenti incrociati tra banche dati per trovare tutti gli evasori che non pagano la Taric. Questi rappresentano un problema anche per il decoro della città: la situazione degli abbandoni con il passare dei mesi è decisamente migliorata ma si registrano ancora criticità dovute ai "pendolari" che abitano in altri comuni e scaricano a Pordenone e, appunto, agli evasori che non pagando la tassa non hanno tessera e bidoncini e quindi lasciano i rifiuti in strada. 

La conferenza stampa in Comune-2

Dopo le tante segnalazioni da parte dei cittadini sulle criticità della raccolta della plastica a Pordenone, le cose stanno cambiare. Al momento la raccolta è quindicinale, ma è già partita in fase sperimentale la raccolta settimanale. Come ha spiegato l'assessore all'Ambiente Mattia Tirelli, a partire da gennaio la raccolta ogni sette giorni diventerà strutturale in tutta la città. 

Il presidente del Conai (Consorzio nazionale imballaggi), Ignazio Capuano, sottolineando le virtù di Pordenone nella raccolta differenziata ha specificato che con oltre il 71% di rifiuti di imballaggio riciclati ogni anno, l’Italia è già leader in Europa in questo settore dell’economia circolare e ha già raggiunto gli obiettivi di riciclo al 2030 fissati dall’Unione Europea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, un campagna di sensibilizzazione e da gennaio si cambia
PordenoneToday è in caricamento