rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
la mobilitazione

I benzinai scioperano: «Basta fango su di noi»

Serrande abbassate il 25 e 26 gennaio per protestare contro il governo

I benzinai abbasseranno le serrande con uno sciopero indetto per mercoledì 25 e giovedì 26 gennaio 2023. 
Una protesta che nasce dal caos degli ultimi giorni, con il ripristino delle accise volute dal governo Meloni e dallo spostamento dell’attenzione su possibili speculazioni sui carburanti. 
Al 12 gennaio il prezzo del petrolio è inferiore agli 83 dollari al barile, mentre alla pompa il prezzo è alle stelle, con il gasolio che supera  1,90 euro al litro in alcuni distributori del Pordenonese. 

I benzinai chiuderanno a partire dalle 19:00 del 24 gennaio, e riapriranno alle 7:00 del 27 gennaio. 
«Il governo – spiegano Faib-Confesercenti, Fegica, Figisc-Confcommercio - aumenta il prezzo dei carburanti e scarica la responsabilità sui gestori che diventano i destinatari di insulti ed improperi degli automobilisti esasperati. Contro la categoria è stata avviata una campagna mediatica vergognosa. Quindi è stato dichiarato lo stato di agitazione su tutta la rete e lo sciopero contro il comportamento del governo. Si preannuncia un presidio sotto Montecitorio. In atto c'è un imbroglio mediatico al quale le organizzazioni di categoria intendono dare risposte con la mobilitazione dei gestori».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I benzinai scioperano: «Basta fango su di noi»

PordenoneToday è in caricamento