rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca / Cimolais

Alberi sradicati e abbattuti dal vento: sentieri inagibili in Val Cimoliana

La nota del Parco Naturale Dolomiti Friulane: "Sono in corso lavori di rimozione delle piante"

Gli escursionisti per ora dovranno aspettare il bel tempo per mettersi in viaggio. Il Parco Naturale Dolomiti Friulane ha comunicato che sono in corso degli interventi in varie zone della Val Cimoliana in vista della prossima stagione. Pertanto il sentiero CAI 374 verso Casera Lodina resta inagibile fino a ulteriore comunicazione da parte delle autorità del parco. Stesso discorso per il CAI 358. Il percorso che porta al Bivacco Greselin non è accessibile vista presenza di alberi sradicati e abbattuti dal vento la scorsa estate.

"Sono in corso lavori di rimozione delle piante, ai quali seguiranno i lavori di ripristino del sentiero, con l’obiettivo di renderlo percorribile entro la prossima estate 2024", si legge nella nota. Rispondendo invece a un utente sulla possibilità di un intervento da parte di volontari, i responsabili del parco chiedono la massima prudenza: "In questo momento la progressione è difficoltosa e presenta rischi significativi per le persone dato che la rimozione di quelle piante può generare situazioni di ulteriore pericolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi sradicati e abbattuti dal vento: sentieri inagibili in Val Cimoliana

PordenoneToday è in caricamento