rotate-mobile
progetti

Sghiaiamento del lago di Barcis, ci vorranno anni: la scelta in mano ai sindaci

Incontro tra l'assessore regionale Fabio Scoccimarro e i sindaci della Valcellina. Saranno loro a decidere quale progetto adottare

Lo sghiaiamento del lago di Barcis passa in mano ai comuni. L’assessore regionale all’ambiente Fabio Scoccimarro ha incontrato i sindaci della Valcellina e ha nominato Barcis come capofila per trovare la soluzione a un problema che va avanti da decenni.
Con 50mila euro, il comune sul lago aprirà un tavolo e insieme agli altri paesi dovrà scegliere gli esperti e il progetto adatto per rimuovere milioni di metri cubi di inerti dal fondale e portarli in pianura.

«Nell'assestamento di giugno - ha dichiarato Scoccimarro - la Regione aveva invidiato, con un apposito provvedimento, i fondi da destinare al Comune della Valcellina che svolgerà il ruolo di
capofila. Il suo compito sarà quello di individuare una o più persone che tengano i rapporti con i tecnici ed esperti delle singole amministrazioni. Queste ultime, a loro volta, dovranno
individuare una soluzione condivisa da presentare alla Regione per risolvere il problema dello sghiaiamento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sghiaiamento del lago di Barcis, ci vorranno anni: la scelta in mano ai sindaci

PordenoneToday è in caricamento