rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Cronaca / Comina alta

Slitta il trasferimento dei migranti: l'hangar in Comina non chiuderà

A stabilirlo è stato il Prefetto dopo l'incontro avvenuto tra i rappresentanti dei Comune, dei vigili del fuoco e del mondo delle associazioni pordenonesi

Si prolunga l'attesa per il trasferimento dei migranti dall'hangar in Comina alla casa dei Comboniani di Villaregia. La struttura, dotata di cinquanta posti più venticinque che saranno a disposizione per l'emergenza freddo, rimarrà chiusa fino all'Epifania impedendo di fatto il trasloco previsto per la fine dell'anno.  

È quanto stabilito dall'ultimo vertice avvenuto tra il prefetto Manno e i principali esponent  delle istituzioni: Comune, vigili del fuoco, Croce Rossa e associazioni come Caritas e la cooperativa Nuovi Vicini. Nel corso dell'incontro si è discusso sulle normative antiincendio che devono avere l'approvazione da parte dei vigili del fuoco di Pordenone, e su ulteriori lavori da effettuare nel rispetto delle norme di sicurezza, a cominciare da alcuni interventi sulle pareti divisorie che dovranno essere presenti nello stabile. Via libera invece per quanto riguarda le certificazioni dell'Asfo. 

Nel frattempo si dovrà trovare una soluzione per i richiedenti asilo che non troveranno posto nella nuova sede a Pordenone. Per questo motivo il prefetto è riuscito a convincere l'amministrazione a non chiudere l'hangar in Comina, consentendo ai migranti di usufruire delle tende installate dalla protezione civile. Le associazioni del territorio nella giornata del 27 dicembre si sono mobilitate raccogliendo indumenti e coperte da spedire ai migranti in Comina. Un sostegno concreto a tutte le persone rimaste al gelo durante le festività di Natale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slitta il trasferimento dei migranti: l'hangar in Comina non chiuderà

PordenoneToday è in caricamento