rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca / Sacile

Taxi introvabile a Sacile: il cognato di Tom Hanks costretto a tornare a piedi a Polcenigo

La disavventura è avvenuta nel pomeriggio. Ma il manager ci scherza su: "Un buon esercizio per un uomo di 69 anni"

Potrebbe essere l'incipit di un film americano. Il treno fermo a Sacile. La ricerca di un taxi. E infine un lungo percorso a piedi fino a Polcenigo. Purtroppo tutto questo è realmente accaduto, e da questo episodio si è creato un grande dibattito sui social. Al centro di questa disavventura è il cognato di Tom Hanks, da tempo residente nel pordenonese insieme alla sorella del celebre attore di Hollywood. "Sono un po' deluso che all'ora di pranzo non ci sia un taxi alla stazione ferroviaria. Ho provato a chiamare vari numeri ma nessuno ha mostrato alcun interesse nonostante avessi offerto trenta euro". 

Il manager e marito di Sandra Hanks, dopo gli ultimi tentativi, non ha trovato nessuno in grado di portarlo a destinazione. Polcenigo, dove vive da diversi anni con la moglie dopo il matrimonio del 2017, non è poi così vicino dalla stazione visto che dista circa 11 chilometri da Sacile. Ha chiesto informazioni prima al bar della stazione e in seguito in un altro locale sulla strada dove una ragazza ha cercato di dargli una mano. Il risultato però non cambia. Non trovando un tassista reperibile in stazione, ha deciso di incamminarsi fino a casa. "Ho apprezzato la passeggiata nonostante quasi nessun sentiero lungo la strada" afferma il manager - "Ma non importa. Direi che è un buon esercizio per un uomo di 69 anni".

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi introvabile a Sacile: il cognato di Tom Hanks costretto a tornare a piedi a Polcenigo

PordenoneToday è in caricamento