Cronaca

«Papà, il cellulare si è rotto», ma è una truffa: denunciato un 33enne

È successo a un uomo di 68 anni di Pordenone. I carabinieri, dopo la denuncia, sono riusciti a rintracciare il malvivente.

«Papà, il cellulare si è rotto e ho bisogno di ricomprarlo». Inizia così la truffa ai danni di un 68enne di Pordenone. Un malvivente di 33 anni di Frignano (provincia di Caserta) ha finto di essere suo figlio mandando un sms con una richiesta specifica: una ricarica di 650 euro su una carta prepagata. L'uomo all'inizio si era fidato mandando un bonifico nel conto indicato, ma dopo essersi accorto del raggiro ha subito contattato il familiare che si trova a Milano. 

A quel punto sono scattate le indagini condotte dai carabinieri. Un'operazione che ha cercato di ricostruire tutti i passaggi in modo da risalire all'identità dell'uomo. Le forze dell'ordine, dopo un'attenta indagine, sono riuscite dunque a individuare e rintracciare il 33enne di Frignano, ed è stato denunciato per truffa.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Papà, il cellulare si è rotto», ma è una truffa: denunciato un 33enne
PordenoneToday è in caricamento