rotate-mobile
Cronaca / San Quirino

Ultraleggero caduto a Udine: tra gli indagati i soci di Alpi Aviation

Le persone sotto indagine sono la proprietaria dell'aeromobile e due soci dell'azienda pordenonese

Sono tre gli indagati per l'incidente aereo a Lusevera, in provincia di Udine. A perdere la vita lo scorso 29 aprile erano state due persone: il pilota delle Frecce Tricolori, il 34enne Alessio Ghersi originario di Domodossola, e il parente di 35 anni, Sante Ciaccia. La Procura di Udine si è subito messa al lavoro avviando le indagini per capire cosa sia accaduto. Una volta conclusa la raccolta documentale e «dovendosi procedere ad accertamenti tecnici anche di tipo irripetibile», sono stati iscritti nel registro degli indagati la proprietaria dell'aeromobile precipitato e due soci contitolari dell'azienda costruttrice di Pordenone: Alpi Aviation. «Un atto dovuto al fine di garantire l'esercizio del diritto di difesa» ha dichiarato il procuratore in una nota. 

L’azienda pordenonese con sede a San Quirino - società che ha prodotto l'ultraleggero precipitato (Pioneer 300 marche I-8548) - lo scorso 5 maggio ha precisato che «in merito ai diversi incidenti accaduti di recente, sempre con il medesimo modello di velivolo, si esclude una correlazione tra gli incidenti e, in nessun caso, sono emerse responsabilità di Alpi Aviation, che produce velivoli affidabili e di qualità elevata, tanto da essere apprezzati e utilizzati anche da piloti professionisti di tutto il mondo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultraleggero caduto a Udine: tra gli indagati i soci di Alpi Aviation

PordenoneToday è in caricamento