Cronaca / Vajont

Vajont, il Comune sotto inchiesta: perquisita la casa del sindaco

L'inchiesta è partita due anni fa. L'ex assessore Filippin: "Una brutta pagina per il nostro paese"

Il Comune di Vajont è finito sotto la lente d'ingrandimento della guardia di finanza dopo alcune segnalazioni sull'attività amministrativa dell'ente locale. Le fiamme gialle hanno sequestrato una serie di documenti nel corso di alcune perquisizioni in municipio e nell’abitazione del sindaco Virgilio Barzan. La maggioranza ha scelto di non commentare quanto è successo dopo le ultime operazioni comando provinciale della Guardia di finanza di Pordenone. Un intervento coordinato dal sostituto procuratore Carmelo Barbaro.  

L'inchiesta, riporta il Messaggero Veneto, è partita due anni fa dopo i primi esposti dell'opposizione guidata all’ex sindaco Lavinia Corona e dagli ex assessori Fabiano Filippin, William Rubin e Kevin Considine. Gli esponenti della minoranza hanno più volte riscontrato delle anomalie sulla gestione della cosa pubblica nella zona d i Vajont. Si parla di uffici svuotati del personale sostituiti con volontari e agenzie a chiamata. Ma non sono gli unici episodi presenti sul tavolo della Procura di Pordenone. Al centro dell'indagine c'è anche la gara d'appalto per lo scuolabus dove sarebbe emersa una seconda offerta più vantaggiosa che non è stata valutata dal Comune.  

Le ipotesi di reato sono di abuso di ufficio, falso in atto pubblico, peculato, soppressione di beni sottoposti a pignoramento e omissione di doveri.

"Comunque la si legga, - afferma in un post Fabiano Filippin - è una brutta pagina per il nostro Vajont. E non sono "beghe", come ha cercato di minimizzare qualcuno solo pochi giorni fa. Il mio unico commento, per ora, è che da due anni e mezzo a consiglieri e cittadini viene impedito di svolgere qualsiasi attività, confronto o proposta.  Così non va. Lo dice la Costituzione".

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vajont, il Comune sotto inchiesta: perquisita la casa del sindaco
PordenoneToday è in caricamento