rotate-mobile
Cronaca / Brugnera

Violentò una donna che aveva ospitato in casa: arrestato 39enne

L'uomo, con diversi precedenti penali, dovrà scontare una pena di 10 anni di reclusione

Gli agenti della Squadra Mobile hanno rintracciato e tratto in arresto il 39enne G.N., condannato in via definitiva del reato di violenza sessuale e rapina. L'uomo, nato in Puglia ma da diversi anni residente a Brugnera, dovrà scontare una pena di dieci anni di reclusione. 

I fatti risalgono al 2018 quando una donna aveva denunciato alle forze dell'ordine di essere stata abusata dall'uomo che l'aveva ospitata. Stando alle dichiarazioni raccolte all'epoca dagli agenti la vittima era stata costretta ad avere un rapporto sessuale fino a essere stata derubata dei soldi (una decina di euro) che teneva nascosti nel reggiseno.

L’uomo era inoltre già noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti penali per reati contro la persona, contro il patrimonio e legati allo spaccio illecito di sostanze stupefacenti. A seguito della denuncia è scattato il processo con l'accusa di violenza sessuale e rapina. La sentenza, emessa dal Tribunale di Pordenone nel maggio 2021, è divenuta irrevocabile lo scorso venerdì, quando la Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto dall’uomo.

La polizia, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica, ha arrestato il 39enne trasferito nella casa circondariale di Pordenone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentò una donna che aveva ospitato in casa: arrestato 39enne

PordenoneToday è in caricamento