rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
cambiamento / Centro Storico

Il marchio di banca Friuladria si prepara all'uscita di scena

Nel piano di fusione con Credit Agricole, tutti gli istituti del gruppo avranno solo il brand francese

Pordenone sta per perdere un altro pezzettino della sua storia. Con il processo avviato ormai anni fa, era il 2007, di fusione tra la Banca popolare Friuladria e la francese Credit Agricole. L'ultimo passo fondamentale era stato fatto nel 2021 con l'offerta pubblica di acquisto che ha portato la banca pordenonese a essere controllata al 99,1% dall'istituto transalpino. 

Nel progetto di banca unica, portato avanti da Credit Agricole, sparirà presto il nome di Friuladria, così come quello delle altre banche italiane assorbite dal gruppo. 

Come riportato dal Messaggero Veneto, non ci sarà una fuga e resterà operativa la sede di Palazzo Cossetti in piazza XX settembre. Semplicemente, non ci saranno più presidenza, vicepresidenza e consiglio di amministrazione. Le figure professionali saranno convertite per il nuovo assetto aziendale. 

In questo modo Pordenone perde un altro nome storico per la città. I tempi cambiano e così anche quelli dell'economia e della finanza. La scomparsa dei nomi storici non è una novità ed è iniziata già negli anni '80 quando il colosso Zanussi divenne una costola di Electrolux prima di sparire definitivamente dai radar. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il marchio di banca Friuladria si prepara all'uscita di scena

PordenoneToday è in caricamento