rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
economia

Confidimprese FVG approva il bilancio: utile di esercizio, crescita dei volumi e leader in Friuli Venezia Giulia

Nel 2023 garantiti oltre 175 milioni di euro alle imprese della regione. Il presidente Vicentini: “Pronti alle nuove sfide, dalla transizione ambientale al nuovo ruolo centrale del Confidi quale hub finanziario per le imprese”

L’Assemblea Generale di Confidimprese FVG, il più dimensionato Confidi del Friuli Venezia Giulia, ha approvato all’unanimità il Bilancio 2023.  Presenti all’illustrazione dei dati da parte del Presidente Roberto Vicentini, l’Assessore alle Attività Produttive della Regione Fvg Sergio Emidio Bini, i Presidenti delle Associazioni di Categoria e i vertici delle Banche e degli Enti finanziari operanti sul territorio regionale. L’assemblea si è aperta con il ricordo sentito del compianto già presidente di Confidimprese Fvg, Giovanni Battista Gregoris, scomparso lo scorso 30 marzo.

IL BILANCIO 2023

L’esercizio appena concluso ha registrato dei risultati estremamente positivi: sono aumentati i soci iscritti, stabilmente oltre i 14.000, il flusso di garanzie deliberate ha superato i 175 milioni di euro di nuovi affidamenti bancari per le imprese (con un incremento del 15%), gli indicatori patrimoniali già estremamente positivi si sono ulteriormente rafforzati e il risultato di esercizio è positivo per oltre 300 mila euro.

Gli ottimi risultati 2023 sono il frutto dell’attività ordinaria del Confidi, che ha registrato una decisa crescita della produzione e dei ricavi, delle importanti riduzioni di costi (il Cost Income Ratio è passato dal 108% all’86%), delle efficienze organizzative-gestionali e non è influenzato dall’apporto di significative componenti positive “straordinarie” della gestione titoli.

Gli effetti economici degli eventi di questi ultimi anni (la pandemia, la guerra tra Russia e Ucraina, le crisi medio orientali) continuano a condizionare la crescita dell’economia globale, raffreddata dall’elevata inflazione e dall’aumento dei tassi di interesse. In tale contesto Confidimprese FVG ha svolto con ancor più forza il proprio ruolo di supporto alle Imprese.

L’anno appena concluso è stato inoltre caratterizzato dal rinnovo del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale ed è il primo esercizio effettivo dopo il cambio di Direzione Generale di fine 2022.

IL CONFIDI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

Confidimprese FVG è il più dimensionato Confidi del Friuli Venezia Giulia. Fondato nel 1979, ha nel tempo aggregato altri tre Confidi regionali e in quasi 45 anni di attività Confidimprese FVG ha garantito affidamenti bancari alle imprese per oltre 5 miliardi di euro. Confidimprese FVG agevola le imprese socie, tipicamente PMI, nell’ottenimento di un maggior volume di credito e di migliori tassi di interesse, sostenendole quindi nel proprio percorso di sviluppo e crescita.

LE SFIDE DEL FUTURO

“Siamo leader del sistema di garanzia del Friuli Venezia Giulia, al fianco delle imprese di tutti i settori economici e nel prossimo futuro continueremo a consolidare e ampliare l’attività a sostegno del nostro territorio”, ha spiegato durante l’assemblea il presidente Roberto Vicentini . “Grazie al quarantennale forte supporto della Regione Friuli Venezia Giulia, Confidimprese FVG si conferma un efficiente strumento di politica economica regionale per promuovere la crescita, lo sviluppo e la modernizzazione dell’imprenditoria. Confidimprese FVG è un moltiplicatore di credito per le imprese. Va poi ricordato che il nostro patrimonio deriva anche dai contributi che la Regione FVG ha assegnato in questi decenni, un patrimonio importante, destinato a sostenere le imprese del Friuli Venezia Giulia”, ha continuato Vicentini ringraziando l’Assessore Bini.

“Le nostre imprese, soprattutto quelle medie e piccole, devono capire che la finanza va considerata “core business", da affrontare con professionalità e competenza. Progettare correttamente gli equilibri economici-finanziari, scegliere le corrette fonti finanziamento -bancarie e complementari-, relazionarsi con i temi di transizione ambientale ESG per coglierne le opportunità. Per queste sfide ci vogliono strumenti e consulenza, quali Confidimprese FVG, che nella sua funzione di hub finanziario rappresenta la cerniera tra mondo del credito e l’impresa” ha poi aggiunto il direttore generale Federico Paron.

“In questi anni – ha dichiarato l’assessore regionale Sergio Emidio Bini, complimentandosi con gli eccezionali risultati di Confidimprese Fvg - la regione Fvg ha messo a disposizione circa 60 milioni di euro per il settore dei confidi, cifre importanti che sono andate a sostenere garanzie, prestiti, formazione, soprattutto per le piccole e piccolissime imprese che rappresentano quasi il 90% del tessuto economico. Entro il mese di giugno andremo a promuovere un nuovo bando che stanzierà nuovi 14 milioni di euro per un ulteriore iniezione di energia, a favore di tutti i confidi del Friuli Venezia Giulia. La Regione guarda con favore al rafforzamento dei Confidi e a operazioni che permettano loro di rispondere alle nuove sfide del mercato, sempre a vantaggio delle imprese. Tuttavia – ha puntualizzato Bini - le risorse erogate dall’amministrazione regionale devono andare a beneficio del tessuto produttivo di questa regione. Per questo andremo ad approvare una norma con la quale vincoleremo queste contribuzioni, affinché vengano destinate esclusivamente alle imprese che hanno sede in Friuli Venezia Giulia”.

Sono intervenuti a portare i loro saluti in rappresentanza delle categorie economiche del Fvg, Michelangelo Agrusti, presidente di Confindustria Alto Adriatico, Maurizio Meletti per la CIA FVG, Graziano Tilatti, presidente della Confartigianato Fvg mentre da Roma ha relazionato sulla situazione italiana dei confidi e la loro evoluzione, Lorenzo Marconi, direttore della Fedart Fidi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confidimprese FVG approva il bilancio: utile di esercizio, crescita dei volumi e leader in Friuli Venezia Giulia

PordenoneToday è in caricamento