rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Economia / Porcia

Cimolai: nuovo consiglio di amministrazione per il rilancio dell'azienda

Luigi Cimolai presidente della compagine sociale che resterà in carica fino al 2026

Si è insediato oggi, nella sede di Porcia, il nuovo Consiglio di Amministrazione di Cimolai Spa che resterà in carica fino al 2026. L'azienda, dopo che l'11 ottobre ha ricevuto il via libera al concordato preventivo in continuità da parte del tribunale di Trieste, è pronto al rilancio della società con insieme ai membri del nuovo CdA presieduto dall’Ing. Luigi Cimolai. Il gruppo sarà formato dal Dott. Sergio Iasi, nominato nuovo Amministratore delegato con ruolo di Chief Restructuring Officer, l'Ing. Corrado Ceresatto, ora Amministratore delegato con ruolo di datore di lavoro, i Dott. Massimo Lucchini e Luca Annibaletti, nel ruolo di amministratori.

Nel nuovo organo di governance sono presenti personalità di esperienza e competenza in grado di accompagnare l’Azienda in questo processo di rinnovamento, consolidando i fondamentali economico-finanziari e potenziando le già solide prospettive industriali. La continuità è affidata all’Ing. Luigi Cimolai, proprietario e Presidente dell’Azienda dal 2006, e a Corrado Ceresatto, in Cimolai dal 1990, Direttore Tecnico per progetti nel mercato estero, tra i quali figurano ponti complessi ed avveniristici, edifici civili e stadi.

Ci sono poi delle novità nel CdA. Sergio Iasi ha oltre 20 anni di esperienza nel restructuring industriale e finanziario collaborando con aziende del calibro di Prelios, Trevi ed Officine Maccaferri. Iasi ha maturato significative esperienze anche nei settori media, nel Gruppo Canal + ed in RAI; private equity, nel Gruppo LVMH e nella consulenza strategica in Booz Allen & Hamilton.

Massimo Lucchini ha maturato 20 anni di esperienza in qualità di executive in ambito M&A e corporate finance in Medinvest e, negli ultimi 10 anni, in ruoli apicali in UniCredit e Depobank. Luca Annibaletti ha invece un’esperienza trentennale nella finanza aziendale e nella ristrutturazione del debito, prima presso le big four, e come professionista indipendente con cariche di consigliere di amministrazione. Da giugno 2021 a Marzo 2023 Annibaletti è stato coordinatore della struttura per la crisi di impresa del Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimolai: nuovo consiglio di amministrazione per il rilancio dell'azienda

PordenoneToday è in caricamento