rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Lavoro / Porcia

La crisi sul Mar Rosso colpisce Electrolux: scorte a rischio

Il blocco sul Canale di Suez ha portato a un rallentamento degli scambi commerciali a cominciare dai componenti usati per le lavatrici di Porcia

Si aggravano le condizioni di Electrolux. Dopo che la direzione di Electrolux Italia ha annunciato l'apertura della procedura di licenziamento collettivo di 168 impiegati, l'azienda ora dovrà far fronte a un altra crisi che in questo caso non tocca solamente l'elettrodomestico, ma l'intero sistema economico europeo. 

Il problema del canale di Suez

Dal 9 dicembre 2023, dopo gli attacchi ribelli Houthi dello Yemen, si sta assistendo a una graduale sospensione dei traffici in maniera prudenziale. Alcune aziende hanno cambiato rotta passando dal Golfo di Aden-Canale di Suez al “Capo di Buona Speranza” con conseguenti significativi aumenti dei costi e delle tempistiche visto che il viaggio si allunga di 6.000 chilometri. Con la riduzione dei traffici dal Canale di Suez si sta assistendo quindi a un rallentamento significativo degli scambi che di fatto va a influire sull'economia europea e italiana. Secondo i dati dell'International chamber of shipping (Ics), quasi il 12 per cento dei flussi commerciali internazionali passa proprio lungo questo canale, mentre il traffico di container nel Mar Rosso si attesta sul 30%. 

Gli effetti in Italia

Electrolux, come riporta il Gazzettino, in questo momento deve gestire il grave problema delle scorte. Parliamo di componenti che arrivano dal mercato asiatico che sono praticamente bloccati con la crisi del canale di Suez. Lo stabilimento di Porcia utilizza le schede madri cinesi di Shenzhen per assemblare le lavatrici da vendere al mercato globale. Ma con la frenata del commercio si rischia di non avere più i pezzi necessari per completare gli apparecchi. Se non si cambia rotta il rischio è che nel mese di marzo lo stabilimento possa di nuovo fermare la produzione con nuove giornate di chiusura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi sul Mar Rosso colpisce Electrolux: scorte a rischio

PordenoneToday è in caricamento