rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
la lunga crisi / Porcia

Electrolux da oggi ferma la produzione: previsioni negative per il 2023

Linee produttive spente fino al 29 novembre a causa del calo degli ordini. Per una ripresa bisognerà aspettare almeno il 2024

I motori di Electrolux oggi sono spenti e lo rimarranno fino al 29 novembre. La multinazionale svedese ha deciso di fermare la produzione a Porcia a causa del calo degli ordini. L'ennesimo problema nella tempesta in cui naviga il gruppo negli ultimi mesi, con grossi tagli previsti al personale in tutto il mondo, Italia compresa dove sono in agenda 400 esuberi.

Il 2022 è stato un anno molto difficile per Porcia. Tanti gli stop alla produzione dovuti prima alla mancanza di materie prime (chip e schede elettroniche in primis) e poi a causa delle tensioni internazionali e all’andamento instabile del mercato, che ha portato a una contrazione delle vendite di lavatrici. 

Per questo tutto sarà fermo a Porcia per nove giorni consecutivi e le prospettive a breve termine non sono rosee. Come ha spiegato al Gazzettino il rappresentante sindacale Walter Zoccolan, i rincari di energia e materie prime si faranno sentire anche nei primi mesi del 2023 quindi, per ritornare a volumi di vendita accettabili bisognerà attendere una stabilizzazione finanziaria internazionale e una ripresa della fiducia da parte dei consumatori.
Per vedere qualche spiraglio di crescita insomma bisognerà aspettare (almeno) il 2024.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Electrolux da oggi ferma la produzione: previsioni negative per il 2023

PordenoneToday è in caricamento