rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
industria / Porcia

Electrolux pronta a tagliare 4.000 posti di lavoro

Piano di ristrutturazione della multinazionale svedese a causa della mancanza di chip e dell'uscita dal mercato russo

Futuro incerto per Electrolux. La multinazionale svedese sta mettendo nero su bianco un piano di ristrutturazione che potrebbe portare al taglio di 4 mila dipendenti a livello globale, l’8% della forza lavoro complessiva.
Il gruppo nel terzo trimestre del 2022 ha perso oltre 55 milioni di euro e sui risultati negativi pesano, oltre alla ormai cronica mancanza di componenti elettronici, anche la contrazione dovuta all’uscita dal mercato russo dopo lo scoppio della guerra. 
Electrolux in Italia ha circa 5 mila dipendenti negli stabilimenti Porcia (lavaggio), Susegana (freddo), Forlì (forni e piani cottura), Solaro (lavastoviglie) e Cerreto d’Esi (cappe). 

La situazione a Porcia

A Porcia, il 2022 è andato avanti a singhiozzo fra turni ridotti e giornate di cassa integrazione. 
La previsione dei volumi già nel secondo semestre era scesa al di sotto del milione di lavatrici all’anno, e adesso si avvicina la pericolosa soglia dei 750.000 pezzi: livello minimo di sostenibilità per la fabbrica di Porcia. 
Al momento il taglio dei dipendenti dichiarato dalla multinazionale dovrebbe riguardare principalmente le filiali negli Stati Uniti. Nello stabilimento di Porcia il taglio dei dipendenti è di fatto iniziato con il mancato rinnovo dei contratti a termine. Quest’anno trenta sono arrivati a scadenza e non sono stati confermati.

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Electrolux pronta a tagliare 4.000 posti di lavoro

PordenoneToday è in caricamento