Domenica, 21 Luglio 2024
Lavoro / Centro Storico / Piazzetta del Portello

Progetto Ghana, le associazioni in prima linea per l'integrazione dei lavoratori

L'incontro con il Ghana Nationals Association del Friuli Venezia Giulia ieri in piazzetta del Portello

Si è svolto ieri, nella sede di piazzetta del Portello di Confindustria Alto Adriatico, l'incontro tra il presidente Michelangelo Agrusti, e una delegazione del Ghana Nationals Association del Friuli Venezia Giulia. Il confronto verteva sul “Progetto Ghana” presentato ad Accra lo scorso 6 aprile alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

L'incontro è stato fortemente voluto da Confindustria. Il coinvolgimento della Comunità Ghanese in Friuli Venezia Giulia (stimata in circa 2.500 persone) è il primo passo verso l'integrazione e l'accoglienza dei lavoratori. Se da un lato saranno le imprese a occuparsi, oltre che del lavoro e dell’alloggio, dell’inserimento dei giovani ghanesi nelle fabbriche, dall'altro il Ghana Nationals Association si impegnerà di fornire gli strumenti per aiutarli a comprendere le dinamiche culturali presenti nel nostro Paese.
 

Le foto dell'incontro

Il Presidente di CAA ha spiegato come l’iniziativa "costituisca una modalità nuova per l’inserimento sociale ed entro ambiti di tutela legale del fenomeno migratorio; si tratta – ha detto – di uno dei primi esempi in Italia di applicazione delle potenzialità declinate dal Decreto Cutro; il Progetto prevede infatti percorsi per un’integrazione degli immigrati che, partendo dal lavoro, permette l’acquisizione di competenze socioculturali che agevolino una integrazione matura e consapevole in Italia. Una modalità di ingresso di personale extracomunitario qualificato e formato nel Paese di origine al quale viene garantito un posto di lavoro regolare, un alloggio e il coinvolgimento del contesto sociale per agevolarne l’integrazione – ha aggiunto – rappresenta la risposta nuova ed evoluta  per affrontare le conseguenze del negativo andamento demografico Italiano e le esigenze di personale manifestate da molte imprese operanti in Friuli Venezia Giulia in vari settori nei quali risulta complicato reperire delle professionalità con la qualifica adatta".

I Presidenti delle sezioni di Pordenone, Regina Adjoa Otabil Dad Zie e di Udine, Bernard Kofi Tweneboah di Ghana Nationals Association, hanno espresso soddisfazione non solo per la qualità del Progetto ma per la "sensibilità dimostrata nella sua costruzione e nell’importanza che viene attribuita al sostegno dei connazionali per agevolare l’inserimento dei giovani Ghanesi in Friuli". 

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Ghana, le associazioni in prima linea per l'integrazione dei lavoratori
PordenoneToday è in caricamento