rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Il report

Reddito di cittadinanza, i numeri del pordenonese: Vito d’Asio nei primi posti

In Friuli Venezia Giulia nel mese di novembre sono 15 mila le persone che percepiscono il sussidio. Nella provincia di Pordenone sono invece 2500

Il ricercatore dell’Ires Fvg Alessandro Russo ha pubblicato in queste ore un report legato al numero degli attuali beneficiari del reddito e della pensione di cittadinanza in Friuli Venezia Giulia. Una ricerca che si basa sui dati Inps riportati in questi ultimi mesi. Il primo elemento che balza all’occhio riguarda l’attuale numero dei percettori nel mese di novembre. Secondo lo studio, infatti, il numero sfiora quota 9.500 nuclei (9466) per un totale di 14.964 persone. Una cifra che andrebbe in verità suddivisa tra chi riceve il reddito (7.515 nuclei e quindi 12.850 individui con una media di 474,53 euro mensili) e la pensione (1.951 nuclei che si traducono in 2.114 persone che ricevono in media 255,33 euro al mese). 

Chi percepisce il reddito oggi a Pordenone

Il numero nella provincia di Pordenone tocca 1.178 nuclei. In pratica 2.264 cittadini ottengono in media 474,53 euro mensili. Per quanto riguarda invece le pensioni, sono invece 304 persone che ricevono un reddito di 243,21 euro. Sommando tutte le cifre pubblicate da Ires Fvg, a Pordenone ci sono 1.456 beneficiari del reddito di cittadinanza (sostanzialmente 2.568 individui) che fino al mese di novembre prendevano, sempre in media, 430,36 euro. 

I nuclei con un solo componente sono il 63,5% del totale in Friuli Venezia Giulia: si parte dal 57,8% in provincia di Pordenone al 67,1% a Trieste. Il dato più alto a livello nazionale (in Italia la media è del 45,7%). Più aumentano i membri, e più la percentuale si riduce drasticamente. Nel pordenonese, per esempio, il 18,4% percepisce il reddito con due componenti a suo carico. Un valore che diminuisce gradualmente passando dal 9,4 % (tre individui) al 6,9% (con quattro). Il dato cresce leggermente al 7,5 con più di 5 persone. 

Dove

Se si osservano i dati relativi ai beneficiari di almeno una mensilità nel corso dell’anno, il numero in Regione è ancora più elevato raggiunge quota 14.377 nuclei nei primi undici mesi del 2022. A livello regionale quasi la metà dei percettori vive a Udine (13,4 %) e a Trieste (32,2 %), mentre per la città di Pordenone la cifra si ferma al 4,1%. 
Se si mette a paragone invece il numero di famiglie con sostegno e il totale dei residenti nei grandi centri cittadini, l’incidenza a Trieste è pari al 3,6% nel 2022, seguita da Udine con il 3,5%, da Gorizia con il 3,3% e da Monfalcone con il 3,2%. Pordenone ha invece un dato ancora più basso (con il 2,1%), mentre Vito d’Asio è tra i comuni dove c'è stata una maggiore richiesta in rapporto alla popolazione con il 4,2%. Anche se va detto, si tratta di numeri molto piccoli.

L’evoluzione in Friuli

Da quando è entrato in vigore il reddito a settembre 2020 si è raggiunto il massimo dei percettori in regione (con poco meno di 13.000 beneficiari). Il minimo è stato registrato invece a febbraio 2021, con 7.000 nuclei che ricevevano il sussidio. Nel mesi successivi la cifra si è mantenuta pressoché stabile sulle 10 mila unità. Un dato che ovviamente subisce delle variazioni dal momento che per ottenere il sostegno dallo Stato deve avere l’Isee a meno di 9.360 euro. La flessione risulta ancora più evidente verso la fine dei 18 mesi con la sospensione temporanea del reddito che può essere rinnovato presentando di nuovo la domanda. Una tendenza che spiega in qualche modo la riduzione di 3000 beneficiari nel mese di ottobre 2020 rispetto al mese precedente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, i numeri del pordenonese: Vito d’Asio nei primi posti

PordenoneToday è in caricamento