rotate-mobile
Domenica, 3 Dicembre 2023
La rassegna / Centro Storico / Piazza Risorgimento

Una fontana di note e desideri, Anzovino inaugura i concerti in piazza Risorgimento

Cinque grandi concerti-tributo in acustico che partiranno martedì 25 luglio prossimo con “Tutta la vita”, un omaggio che il musicoterapeuta e scrittore Marco Anzovino renderà al grande Lucio Dalla

L'Estate a Pordenone coinvolge il centro storico con le sue vie e le piazze, come nel caso di piazza Risorgimento, dove protagonista diventa la sua bella fontana. Una fontana di note e desideri è la rassegna firmata dall’Istituto di Musica della Pedemontana e realizzata con la direzione artistica del Maestro Francesco Tizianel dedicata alla musica italiana, che si aprirà martedì 25 luglio e per i successivi tre martedì sempre a partire dalle ore 21:00 ad ingresso libero e con la possibilità di usufruire di un punto di ristoro.

Cinque grandi concerti-tributo in acustico che partiranno martedì 25 luglio prossimo con “Tutta la vita”, un omaggio che il musicoterapeuta e scrittore Marco Anzovino renderà al grande Lucio Dalla, reinterpretando una parte della sua produzione artistica accompagnato dalla raffinata voce della cantante Veronica Bitto e dal chitarrista Cesare Coletti. Verranno raccontati i passaggi della carriera di Dalla intervallando l'esecuzione delle canzoni con aneddoti tratti dall’infanzia di Marco e che segnarono la sua passione per il cantautore bolognese.

Gli altri concerti

In occasione del centenario della nascita di Lelio Luttazzi, pianista, cantante, direttore d’orchestra, showman, regista e scrittore triestino, martedì 1 agosto verrà ricordato il suo contributo alla canzone italiana con uno spettacolo dei “Puzzle Swing Quintet”: Flavio Baldina alla voce, Gianni Zanchetta al pianoforte, Lorenzo Buset alla chitarra, Alberto Busacca a basso elettrico e contrabbasso e Erwin Della Libera alla batteria.

L’8 agosto la cantante triestina Sara Bradaschia -già backing singer per Rkomi, Mario Biondi ed Elettra Lamborghini- porterà in concerto la storia del Festival della canzone italiana con “Vi racconto Sanremo”, ripercorrendo grandi vittorie e sonore sconfitte avvenute sul palco dell'Ariston. Da Nilla Pizzi e “Grazie dei fior” (1952) ai giorni nostri, ma anche grandi successi inizialmente penalizzati come “Donne” di Zucchero, arrivata penultima nel 1985 e poi divenuta un classico della musica pop italiana.

Dopo la pausa ferragostana, il 22 agosto l’appuntamento sarà con “#voltalacarta”, omaggio al cantautore per eccellenza Fabrizio De Andrè attraverso la voce di Simone Bertogna accompagnata dalla band guidata da Massimo Pasut. Un’occasione per raccontare Fabrizio De Andrè non solo dal punto di vista musicale, ma dell'artista a tutto tondo, emblema di un cantautorato che ha tracciato un solco indelebile nella musica italiana e non solo.

Martedì 29 agosto, ultimo appuntamento della rassegna, ad esibirsi sarà un duo composto dalla voce di Alessandra Abbondanza che dialogherà con la chitarra di Luca di Luzio, musicista che ha fatto del comping il suo riconoscibile marchio stilistico e che pensa alla chitarra come ad un’orchestra, creando intrecci tra linea di basso, ritmo e voicing pianistici o sezioni di fiati.

Il rispetto per la tradizione si sposa con la modernità grazie all’uso di effettistica, loop station e vocal percussion. La cantante interpreta il repertorio con raffinata semplicità, regalando una nuova veste ai grandi classici. La prima parte del concerto sarà a cura di uno special guest a sorpresa che presenterà il suo ultimo disco solo strumentale.

Durante gli spettacoli, gli artisti dedicheranno un desiderio alla città scrivendolo in speciali biglietti di “carta piantabile”. Il biglietto conterrà semi pronti a germogliare e sarà posto in uno speciale vaso che resterà a Pordenone e verrà esposto ad ogni successiva edizione come augurio generativo di rinascita.

«L'estate a Pordenone è stata costruita con cura e la rassegna di piazza Risorgimento ne è una dimostrazione –afferma l’assessore a Cultura e Grandi Eventi Alberto Parigi-. Questa è una rassegna ricercata e curata, con appuntamenti musicali eleganti e di qualità che porteranno valore aggiunto al luogo, programmati assieme a professionisti che vivono e conoscono la città e piazza Risorgimento».

Tutti i concerti sono ad ingresso libero, in caso di meteo sfavorevole si svolgeranno all’ex convento di San Francesco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una fontana di note e desideri, Anzovino inaugura i concerti in piazza Risorgimento

PordenoneToday è in caricamento