rotate-mobile
Concerti

I talenti della Gustav Mahler ritornano a Pordenone

La più grande orchestra giovanile del mondo prepara quattro concerti in regione

Con 110 giovani talenti provenienti da tutta Europa, tutti di età compresa tra i 18 e i 27 anni, torna per il quinto anno al Teatro Verdi di Pordenone la più celebre orchestra giovanile del mondo, la Gustav Mahler Jugendorchester (GMJO).

Fondata a Vienna oltre trentacinque anni fa per iniziativa di Claudio Abbado, la GMJO opera sotto il patrocinio del Consiglio d’Europa: il livello artistico degli orchestrali la rende la compagine giovanile più famosa al mondo, che seleziona e raggruppa i migliori giovani musicisti europei. La rinnovata residenza al Verdi – dopo uno stop imposto lo scorso anno dalla pandemia – è in programma dal 7 al 14 agosto grazie all’importante sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia (Assessorato alla Cultura e alle Attività Produttive), di TurismoFVG e la collaborazione del Comune di Pordenone.

I concerti

Sabato 13 agosto esibizione a Gemona, luogo simbolo per l’intero Friuli di ricostruzione e rinascita. In attesa di definizione un’ulteriore tappa in regione per il 12 di agosto: entrambi i concerti (ad ingresso libero su prenotazione) si svolgeranno sotto la guida del giovane e già pluripremiato Maestro austriaco Tobias Wögerer, classe 1991, astro nascente della direzione orchestrale, che torna a Pordenone dopo aver diretto l’Orchestra in residenza nel 2019.
In seguito ci sarann0o altre due esibizioni: giovedì 1 settembre al teatro Verdi di Trieste, e venerdì 2 al Verdi di Pordenone. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I talenti della Gustav Mahler ritornano a Pordenone

PordenoneToday è in caricamento