rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
gli appuntamenti

"Io non sono un peso", disturbi alimentari in primo piano

Riprendono gli eventi di "Uguali diversi"

Con tre incontri intitolati “Io non sono un peso” in programma da mercoledì 10 a venerdì 12 gennaio 2024 e dedicati ai disturbi del comportamento alimentare, riprende dopo la pausa natalizia il progetto Uguali/Diversi promosso dall’associazione culturale Thesis di Pordenone anche con il contributo dei Comuni di Maniago, Pordenone, Sacile e San Vito al Tagliamento (e che ha registrato in questa sua seconda edizione 5800 adesioni complessive fra 10 scuole secondarie di secondo grado di Pordenone e provincia), per parlare ai ragazzi, utilizzando varie forme di cultura e i loro linguaggi,  di uguaglianza e diversità, di rispetto delle differenze, della consapevolezza che la perfezione non esiste, della necessità di relazioni corrette a partire dalla scelta delle parole che si utilizzano, di diritti, di responsabilità individuale contro i pregiudizi, gli stereotipi e le discriminazioni. Mercoledì 10 gennaio a San Vito al Tagliamento (auditorium liceo Le Filandiere, alle 11.15), venerdì 12 gennaio a Pordenone, al Capitol (alle 8.30) e a Sacile nell’ex chiesa di San Gregorio (alle 11.15), in collaborazione con associazione Adao Friuli Venezia Giulia, l’incontro “Io non sono un peso”, inserito nel nuovo percorso del progetto “La perfezione non esiste”,  prevede l’intervento di tre ospiti: Giada Bastianello, psicologa specializzanda in psicoterapia cognitiva comportamentale, parlerà delle diverse tipologie dei disturbi del comportamento alimentare e delle loro conseguenze fisiche e psicologiche; di come insorgono i disturbi e come riconoscerli in noi o nelle persone che ci sono accanto (anche a scuola);di quali parole evitare e quale comportamento risulta essere maggiormente d'aiuto a chi ne soffre. Orietta Dal Dan, presidente Adao Fvg (Associazione Disturbi Alimentari e Obesità) darà indicazioni di organismi a cui rivolgersi per ricevere informazioni. Intervisterà inoltre Chiara Toso, che porterà la testimonianza della sua personale esperienza dolorosa, delle ossessioni, dell'annullamento delle relazioni ma anche del cambiamento che l'ha portata a guarire. Temi che sono diventati un libro, autopubblicato, intitolato "Il peso della perfezione. Una storia di dolore e riscatto")
Chiara Toso nata il 5 febbraio 1992 in un paesino della bassa friulana, già dalla nascita bambina iperattiva e solare, all'età di quattordici anni purtroppo inizia un inferno dal quale diverrà difficile uscirne. Lotterà con coraggio e determinazione, grazie all'amore dei suoi genitori e alla caparbietà che la contraddistingue, finchè riuscirà a vedere la luce in fondo al tunnel grazie all'arte. Nascerà così l'alias di Chiara, Cherry, che con il singolo "Farfalle" farà conoscere le sue doti canore e successivamente inizierà la stesura del libro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io non sono un peso", disturbi alimentari in primo piano

PordenoneToday è in caricamento