rotate-mobile
mobilità sostenibile

Entro due anni arriveranno in strada 60 autobus ecologici

I mezzi saranno ripartiti tra le quattro società regionali che gestiscono il trasporto pubblico, tra cui Atap Pordenone

Si rinnova il parco autobus regionale. Saranno sessanta i nuovi mezzi ecologici di ultima generazione che entreranno in servizio nella rete del Trasporto pubblico locale del Friuli Venezia Giulia tra la fine di quest'anno e la fine del 2025. I nuovi mezzi saranno
ripartiti, a seconda delle necessità, tra le quattro società del Tpl della Regione che costituiscono il Consorzio Tpl Fvg Scarl, Trieste Trasporti, Arriva Udine, Atap Pordenone, e Atp Gorizia.
L'investimento per ammodernare e rendere maggiormente efficiente la flotta regionale dei bus è pari a 27 milioni di euro. I fondi, già nel bilancio regionale, derivano da risorse Pnrr, da fondi europei complementari e da fondi ministeriali. 

I nuovi bus ecologici saranno di tipo diverso a seconda dell'alimentazione: alcuni saranno elettrici, altri a idrogeno e altri a metano liquido. Quest'ultimo tipo di mezzo, per le caratteristiche tecniche, è più adatto al territorio montano e al trasporto extraurbano, per cui i bus a metano liquido - come precisato dall'assessore - saranno prevalentemente assegnati alle società di Pordenone e Udine.
L'annuncio è stato fatto dall'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Cristina Amirante, nel corso di un incontro, nella sede della Regione di Pordenone, con i vertici societari del Consorzio Tpl Scarl e delle quattro società interessate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entro due anni arriveranno in strada 60 autobus ecologici

PordenoneToday è in caricamento