rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
il riconoscimento

Legambiente premia la Val Tramontina con la Bandiera Verde

Riconoscimento per la cooperativa Cramars, di cui fanno parte Tramonti di Sopra e Tramonti di Sotto

Legambiente FVG ha assegnato le bandiere verdi e nere per le terre alte in regione. Tra chi ha ottenuto quella verde, quindi positiva, ci sono anche i comuni di Tramonti di Sopra e Tramonti di Sotto.
Queste bandiere sono dei riconoscimenti per sottolineare l’importanza della collaborazione tra le diverse generazioni e tra residenti e nuovi abitanti ma anche di come le istituzioni locali possano sostenere e dare continuità a queste esperienze di comunità accoglienti e promotrici di cultura e conoscenza del territorio, senza bisogno di investire in iniziative effimere o eventi dal discutibile impatto.   

Legambiente ha premiato un progetto, promosso dalla cooperativa Cramars, a cui hanno aderito sette comuni della montagna regionale che hanno riflettuto su come diventare Comunità Accoglienti per "attrarre" nuovi abitanti e quali erano le leve necessarie per poterlo fare. Questo percorso ha maturato nei partecipanti la convinzione che le stesse leve erano fondamentali per trattenere i residenti. Una chiave di volta del progetto: un approccio nuovo che ha rivisto anche il ruolo del mero turismo in questi percorsi di riabitare le aree interne.
 
Successivamente un portale ha facilitato i contatti tra comunità che hanno deciso di accogliere e le persone / famiglie interessate alla proposta. È stato infatti sufficiente un comunicato stampa e dei post sui canali social per raccogliere in poco tempo l’interesse di 297 nuclei familiari che si sono candidati entro l’agosto 2023. A settembre/ottobre 2023, di questi, accompagnati da un cicerone formato allo scopo, 89 sono venuti a visitare i territori proposti ed a incontrare le Comunità Accoglienti. Dopo la visita a dicembre 2023, 49 nuclei familiari confermavano il loro interesse a proseguire il progetto. Al momento ci è dato sapere che 6 nuclei famigliari hanno in corso delle trattative per trasferirsi o nei comuni stessi o nei comuni limitrofi. 
 
Allo stesso tempo alcune amministrazioni coinvolte stanno riflettendo, sull’opportunità nel prossimo futuro di dedicare una delega assessorile al tema “Riabitare la montagna”. 
 
Una delle criticità emerse nel progetto è stata la disponibilità di strutture abitative: molto spesso le proprietà sono multiple, alcuni proprietari sono assenti e la qualità del fabbricato, lascia a desiderare. Ricomporre le proprietà e adeguarle dal punto di vista energetico sono un fattore chiave per il successo di questa e di altre iniziative che vogliono sfidare “la gravità” andando controcorrente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente premia la Val Tramontina con la Bandiera Verde

PordenoneToday è in caricamento