rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Tasse

Patent Box: cos’è e come funziona

Le ultime novità che riguardano questo regime di tassazione agevolato dedicato a software e brevetti industriali

Il patent box è un sistema di tassazione introdotto dalla legge 23 dicembre 2014. Prendendo testualmente la definizione dell’agenzia delle entrate, riguarda sostanzialmente «le spese sostenute nello svolgimento di attività di ricerca e sviluppo in relazione a software protetti da copyright, brevetti industriali e disegni e modelli giuridicamente tutelati». Fino a qui, tutto ok. Ma la norma nel corso del tempo è stata al centro di alcune revisioni che hanno modificato le agevolazioni previste per le aziende. La legge di bilancio del 2022 ha previsto infatti una deduzione fino al 110% dei costi di ricerca e sviluppo eliminando di fatto la detrazione delle imposte del 50%. 

A chi è rivolto

Questo modello è rivolto a tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, mentre sono escluse tutte le aziende con reddito imponibile su base catastale o in modo forfettario, o le società in stato di liquidazione volontaria o in fallimento.

L’obiettivo 

Lo scopo di questa norma è di rendere molto più attrattivi gli investimenti da parte del «titolare del diritto allo sfruttamento economico dei beni immateriali», dalle startup che hanno bisogno di una spinta iniziale per entrare nel mercato del lavoro, alle aziende già affermate che possono dunque ottenere dei benefici tramite la patent box. Prima della legge di bilancio del 2022 questo regime di tassazione agevolato prevedeva una detrazione delle imposte del 50%, mentre a partire dalle ultime modifiche attuate, le agevolazioni prevedono una deduzione fiscale fino al 110% per quanto riguarda i costi contenuti nell’attività d’impresa. Ciò riguarda in particolare quelle spese relative all’attività di ricerca e sviluppo che puntano non solo al mantenimento, ma anche alla crescita del valore dei software protetti da copyright, dei disegni e modelli e i brevetti industriali protetti sotto l’aspetto giuridico. 

Come fare domanda

Per inoltre la richiesta e ricevere i benefici del patent box  devono comunicare tutto attraverso la propria dichiarazione dei redditi relativa. L’opzione ha durata quinquennale ed è irrevocabile e rinnovabile, e si posso trovare tutte le informazioni (compreso il modello da compilare) sul sito dell’agenzia delle entrate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patent Box: cos’è e come funziona

PordenoneToday è in caricamento