rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
il risultato

Ciriani eletto in Europa, il sindaco lascerà la città

Il primo cittadino ha raccolto oltre 40 mila preferenze: la metà in provincia di Pordenone

Alessandro Ciriani ce l'ha fatta. Il sindaco di Pordenone, che a questo punto si può definire uscente, è stato eletto al Parlamento europeo. 
Nella circoscrizione Nord Est, che comprendere il Triveneto e l'Emilia Romagna, Ciriani è arrivato al quinto posto nella lista di Fratelli d'Italia, raccogliendo al momento in cui scriviamo 43.251 preferenze. 
Un ottimo risultato considerando che al momento dell'annuncio della candidatura, Ciriani si era dato l'obiettivo di raggiungere almeno le 30 mila preferenze. 
Il quinto posto diventa quarto, considerando che Giorgia Meloni si è candidata sapendo di non andare al Parlamento europeo. L'efffetto traino ha funzionato perché la leader di Fratelli d'Italia nel Nord Est ha raccolto quasi mezzo milione di preferenze. 
Secondo le proiezioni, Fdi nella circoscrizione dovrebbe eleggere 5 o 6 parlamentari. L'elezione di Ciriani è quindi sicura. 

Le dimissioni da sindaco 

Adesso inizia un'altra pagina anche per la città di Pordenone. Ciriani a breve conluderà il suo mandato essendo le cariche di sindaco e parlamentare europeo incompatibili. 
Si dovrà dimettere a settembre, con l'insediamento del nuovo parlamento. A quel punto gli succederà il vicesindaco Alberto Parigi che quindi sarà primo cittadino fino alle prossime elezioni anticipate, che si terranno nel 2025. Fino a quel momento Ciriani potrebbe rimanere in giunta come assessore per seguire alcuni progetti. 
Parigi dovrebbe essere anche prossimo candidato sindaco, sfidando presumibilmente un centrosinistra che al momento non riesce a produrre un'alternativa. 

Loperfido: "Un risultato che emoziona"

"Alessandro è stato eletto con voti trasversali -  ha commentato il deputato e coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Emanuele Loperfido -. Le oltre 20 mila preferenze (21.523) in provincia di Pordenone sono figlie dell'esperienza da presidente di capoluogo e da sindaco, e il 41,6% del partito è un dato che emoziona e dà senso di responsabilità. Ci abbiamo messo tanto per arrivare qui".
In vista delle dimissioni di Ciriani si guarda al futuro della città: "C'è Alberto Parigi che da vicesindaco prenderà in mano la giunta e siamo al suo fianco per tutte le partire importanti come la candidatura a capitale cultura, il carcere, l'università". 

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciriani eletto in Europa, il sindaco lascerà la città

PordenoneToday è in caricamento