rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
L'intervento

Troppi disagi per gli automobilisti: previste barriere antirumore sull'A28

L'incontro oggi a Trieste con i rappresentanti di Autostrade Alto Adriatico

L'assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio Cristina Amirante ha incontrato oggi a Trieste i rappresentanti di Autostrade Alto Adriatico per fare il punto sul piano di contenimento e abbattimento del rumore sulla A28. Un progetto avviato nel 2021 sulla base dello studio promosso dall'ex Autovie Venete. 

Per arrivare a un risultato soddisfacente è stata necessaria un'approfondita fase di studi e di rilevamenti. Il progetto a breve sarà sottoposto alle ultime verifiche propedeutiche alla sua attuazione. «Siamo disponibili a interloquire con le Amministrazioni comunali coinvolte per illustrare la metodologia utilizzata per l'elaborazione del progetto, che prevede il posizionamento di barriere fonoassorbenti lungo la rete di competenza del Friuli Venezia Giulia», ha affermato l'assessore Amirante. 

Il progetto

Gli interventi porteranno all'istallazione di barriere lungo 4 chilometri di autostrada. Si parla in questo caso di una superficie di quasi 15 mila quadrati con un'altezza variabile tra 2 e 5 metri che serviranno a protezione delle abitazioni che si trovano nella zona. Ciò è stato possibile grazie a uno studio acustico che ha tenuto conto di una serie di parametri, dai flussi di traffico e quelli previsti in futuro, la tipologia di pavimentazione stradale e la presenza di aree verdi che già di per sé contribuiscono a diminuire la propagazione del rumore.

Le misure saranno adottate solo nelle aree dove il rumore supera la soglia acustica prevista dalla legge. L'assessore ha assicurato che la Regione sta valutando «ulteriori linee di finanziamento per venire incontro ai soggetti che, pur vivendo in aree in cui questi limiti sono rispettati, manifestano comunque situazioni di disagio (ad esempio a causa della continuità del rumore). Incentivi che potrebbero contribuire non solo al miglioramento del comfort grazie al contenimento del livello sonoro, ma anche all'efficientamento energetico degli edifici privati interessati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi disagi per gli automobilisti: previste barriere antirumore sull'A28

PordenoneToday è in caricamento