rotate-mobile
i fondi

Le gallerie vanno messe in sicurezza, in arrivo 22 milioni

La Regione stanzia nuove risorse per la Valcellina dopo la segnalazione dei vigili del fuoco

Le gallerie della Valcellina hanno bisogno di interventi per migliorare la sicurezza. La Prefettura di Pordenone, tenuto conto della segnalazione
pervenuta dal Comando provinciale dei Vigili del fuoco ha rimarcato infatti la necessità di avviare uno studio dell'approccio ingegneristico alla sicurezza antincendio per la galleria "Fara" (la più lunga della valle, quasi quattro chilometri), quale passaggio necessario per la complessiva valutazione delle misure da adottare in relazione alle caratteristiche peculiari della galleria, in particolare per l'esodo in caso di emergenza.

Per questo la Regione Friuli Venezia Giulia ha deciso di integrare con 3.513.300 euro per il 2023 e con 18.513.300 per il 2025, a valere sul bilancio di previsione triennale 2023-2025, i fondi per i servizi di manutenzione, gestione, vigilanza nonché per la realizzazione di interventi a favore della sicurezza sulla rete stradale di interesse regionale, su quella statale a gestione regionale e sulla ReCIR.

Secondo quanto dichiara l'assessore regionale alle Infrastrutture Cristina Amirante, «i fondi verranno impiegati anche per la redazione dei Piani della gestione delle emergenze per le gallerie Fara e Dint sulla Sr 251, gli studi e i rilievi necessari per un'accurata analisi del rischio incendio e ogni altra prima misura per garantire la sicurezza per gli utenti. Ciò a seguito - aggiunge - di un incontro convocato dalla Prefettura di Pordenone, su sollecitazione dei Vigili del fuoco di Pordenone, riguardante in particolare la sicurezza antincendio delle gallerie 'Fara' e 'Dint' lungo Sr 251 della Val di Zoldo e Val Cellina». 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le gallerie vanno messe in sicurezza, in arrivo 22 milioni

PordenoneToday è in caricamento