rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Politica

Interporto, Amirante aggiorna sul progetto: «Per la stazione servono 30 milioni»

L'assessore regionale alle infrastrutture Cristina Amirante rispondendo oggi a Trieste ad un'interrogazione: «Per finanziare l'opera con soldi pubblici dobbiamo presentare una notifica preventiva alla Commissione europea, percorso che dura almeno un anno».

L'assessore regionale alle infrastrutture Cristina Amirante ha aggiornato sul nuovo progetto all'Interporto di Pordenone che porterà alla realizzazione della stazione elementare e del collegamento diretto con la direttrice Udine-Pordenone.  Oggi a Trieste ha risposto su alcune questioni presentate nel corso dei lavori della IV Commissione consiliare. Durante l'interrogazione sono state fornite non solo le cifre dei finanziamenti concessi fino ad oggi dalla Regione, ma anche le somme già erogate al polo logistico del Friuli Occidentale. Infine sono stati illustrati tutti i lavori già eseguiti sino ad oggi. Dal mese di febbraio sarà previsto infine un nuovo collegamento via Cervignano che permetterà alle merci di raggiungere la Germania grazie alla linea Trieste-Duisburg.

I fondi

Come sostiene l'assessore Amirante «nel 2017, con una apposita legge regionale sono stati stanziati 3 milioni di euro, di cui 1,8 milioni sono già stati anticipati». La cifra, prosegue l'esponente della Giunta Fedriga -  «è stata destinata all'allungamento dell'asta di manovra a 750 metri e per la realizzazione di un parcheggio di accesso al terminal. Nel 2019 invece, sono stati stanziati 10,5 milioni, di cui anticipati 4,5 milioni. La somma servirà per ampliare il piazzale intermodale, realizzare un magazzino raccordato e un fascio di binari per la sosta carri, l'acquisizione di aree per lo sviluppo e l'ampliamento del terminal, l'ampliamento del piazzale intermodale e la manutenzione straordinaria del centro logistico. Infine la Regione ha destinato 1,1 per la realizzazione di barriere fonoassorbenti». In totale la Regione ha concesso all'Interporto di Pordenone 14,6 milioni, di cui 6,3 milioni già erogati. Per quanto riguarda invece i lavori dal cronoprogramma fornito da Interporto «risulta che l'ultimazione delle opere dovrebbe avvenire entro la fine del 2024, per concludersi con tutte le certificazioni ed i collaudi, entro il mese di giugno 2025», conclude Amirante. 

La stazione elementare

Diverso invece il discorso della stazione elementare. Dopo il confronto tra RFI e l'Interporto, si è cercato di trovare una soluzione sia sotto l'aspetto finanziario che tecnico per la realizzazione dell'infrastruttura ferroviaria. « Il costo previsto per la sua realizzazione si aggira intorno ai 30 milioni di euro; visto l'importo, per finanziare l'opera sarà però necessario presentare una notifica preventiva alla commissione europea, cosa che burocraticamente richiede almeno un anno di tempo», prosegue Amirante.

Infine Amirante ha parlato della possibilità di connnettere l'Interporto Pordenone e il terminal logistico di Duisburg. «Attualmente non c'è più un collegamento diretto ma una linea alternativa che giunge fino a Busto Arsizio per poi arrivare al polo tedesco. In questi giorni però si è attivata una nuova alternativa che prevede l'arrivo dei mezzi da Pordenone a Cervignano; qui, dopo una sosta tecnica, le merci ripartono sulla linea Trieste-Duisburg. L'accordo, che verrà perfezionato a febbraio, può contare su otto collegamenti la settimana». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interporto, Amirante aggiorna sul progetto: «Per la stazione servono 30 milioni»

PordenoneToday è in caricamento