la nomina

Mario Bonavia eletto segretario di Azione

Il 42enne è il nuovo rappresentante provinciale del partito di Carlo Calenda

Venerdì 10 Novembre alle ore 20, si è svolto il secondo congresso di Azione della Provincia di Pordenone, con un cambio al timone del partito provinciale
dall’uscente Claudio Zol, a Mario Bonavia. Bonavia non è nuovo nel panorama politico del Friuli Venezia-Giulia, essendo stato per molti anni il coordinatore regionale del gruppo giovanile di Forza Italia, nonché membro del direttivo nazionale dello stesso movimento.

“Mario Bonavia può portare l’esperienza di quello che è stato un grande partito organizzato, nella nostra realtà, perché oltre alla vocazione organizzativa, incarna i valori liberali, centristi e moderati di un partito come Azione”, dichiara Claudio Zol, segretario provinciale uscente e candidato alla Segreteria Regionale. Ed è proprio ai valori di Azione che fa riferimento Mario Bonavia nel suo discorso programmatico di insediamento: “Azione non nasce solo per raccogliere il consenso dei delusi dal progetto liberale di Forza Italia o dell’inconcludenza patologica del PD, ma esiste soprattutto per incarnare i valori del liberalismo sociale e del popolarismo di Sturzo, per dare una alternativa valida e concreta al populismo e al sovranismo, creando una forza che sia il luogo di
mobilitazione dell’Italia che lavora, produce, studia e fatica. L’Italia è stanca degli scontri inconcludenti tra tifoserie e degli slogan privi di contenuti e Azione è la politica del fare e, cominciando da Pordenone, noi vogliamo iniziare un percorso di politica concreta”.
Ora, per Azione di Pordenone, il prossimo obiettivo è guidare la regione FVG attraverso gli obiettivi di unione e coesione di un centro LibDem, dopodichè lavorare per portare il più alto numero possibile di amministratori di qualità negli enti locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mario Bonavia eletto segretario di Azione
PordenoneToday è in caricamento