rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
regione

Friulano, alla Rai 12,6 milioni per l'offerta in lingua minoritaria

Il consiglio regionale ha approvato la costituzione di due commissioni per vigilare sull'utilizzo dei fondi

«L'approvazione all'unanimità della mozione sulle convenzioni tra Governo e Rai nel merito della promozione delle trasmissioni radiotelevisive nelle lingue minoritarie è un messaggio di grande sensibilità e lungimiranza da parte del Consiglio Regionale».
Lo afferma in una nota il consigliere Markus Maurmair (FdI), evidenziando che «salvaguardia e valorizzazione delle tre minoranze linguistiche (friulana, slovena e tedesca) presenti in Friuli Venezia Giulia è alla base delle nostra stessa autonomia, rivendicata anche in altre parti d'Italia, che dobbiamo preservare anche attraverso le trasmissioni radiotelevisive tenuto conto che anche i nostri concittadini pagano il canone Rai».
«Il fatto che 12,6 milioni di euro siano riconosciuti alla Rai da parte dello Stato, fondi aggiuntivi a integrazione delle risorse disponibili e destinati ad aumentare l'offerta in lingua minoritaria, impone - secondo Maurmair - un obbligo istituzionale di avere contezza di come sono effettivamente impiegate queste risorse e per questo sono strategici due passaggi della mozione approvata».
«Innanzitutto - precisa - l'istituzione di due commissioni che abbiano il compito di verificare con rendiconti puntuali l'utilizzo delle rilevanti somme assegnate alla Rai, così da colmare l'attuale discrasia informativa. Inoltre, avviare il percorso verso una redazione giornalistica che - conclude Maurmair - produca servizi d'informazione in lingua friulana come accade per le altre minoranze linguistiche». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Friulano, alla Rai 12,6 milioni per l'offerta in lingua minoritaria

PordenoneToday è in caricamento