rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Politica

Ponte Meduna slitta al 2026, Conficoni (Pd): «Basta ritardi»

L'esponente dem invita la Regione a mostrare il cronoprogramma dei lavori e attacca l'assessore Amirante: «Che a occuparsene a Trieste sia chi ha sbagliato a Pordenone non è certo rassicurante»

Si allungano i tempi previsti per la realizzazione del nuovo ponte sul Meduna. I fondi, come ha assicurato la Regione, ci sono, nonostante i costi lievitati nel corso degli ultimi anni. Ma se da un lato la Giunta ha promesso che l'infrastruttura verrà costruita con nuovi finanziamenti che andranno a coprire l'aumento dei prezzi delle materie, il consigliere regionale Nicola Conficoni (Partito democratico) ha depositato un'interrogazione sui tempi di realizzazione del nuovo ponte a Pordenone, previsto a partire dal 2026.
«Il nuovo ponte sul fiume Meduna è di fondamentale importanza per il territorio. Dopo il grave ritardo accumulato negli ultimi due anni, perdere altro tempo prezioso sarebbe imperdonabile. Il presidente Fedriga chiarisca il cronoprogramma dettagliato dell'iter che porterà alla realizzazione dell'attesa opera al fine di poterne monitorare passo dopo passo lo stato di avanzamento».

Per spingere la competitività del sistema produttivo secondo il consigliere è necssario puntare su una modernizzazione la rete infrastrutturale a cominciare dalla soluzione del nodo di ponte Meduna dove ogni giorno si formano lunghe code. «Dopo che la Giunta Tondo nel 2008 distrasse i fondi stanziati da Illy, finalmente alla fine del 2020 il presidente Fedriga ha restituito il maltolto, assegnando al Comune di Pordenone un contributo di 20 milioni di euro per realizzare l'opera».

«Peccato - conclude Conficoni - che dopo avere chiesto i fondi, l'assessore Amirante si sia accorta di non essere in grado di portare avanti l'iter e dopo due anni di nulla abbia restituito soldi e competenza alla Regione. L'annunciato avvio dei lavori nel 2026, 5 anni dopo l'esito del concorso di progettazione, conferma quanto a lungo l'intervento sia rimasto bloccato. Che a occuparsene a Trieste sia chi ha sbagliato a Pordenone non è certo rassicurante».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Meduna slitta al 2026, Conficoni (Pd): «Basta ritardi»

PordenoneToday è in caricamento