rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Politica / San Gregorio / Via Agostino Gemelli, 10

«Il privato è alleato della sanità pubblica, no a battaglie ideologiche»

L'assessore Riccardi in occasione della presentazione delle operatorie del Policlinico S. Giorgio

«Il privato accreditato è un alleato del sistema di salute pubblica che, con la sua importante attività, garantisce prestazioni gratuite alla stessa condizione del pubblico, contribuendo a contenere le fughe dei pazienti verso privati di altre regioni d'Italia. Continuare a proporre battaglie ideologiche su questa parte della sanità della regione non solo è fuorviante ma anche lesivo del sistema stesso». L'assessore Riccardi torna a parlare delle contestazioni sull'operato della giunta. E lo fa in occasione della visita al Policlinico S. Giorgio di Pordenone dove ha visitato  la nuova torre dei servizi e le nuove sale operatorie.

Sicurezza negli ospedali, Riccardi attacca i contestatori politici: «È un'aggressione continua»
 

All'appuntamento si sono presentati il direttore generale Maurizio Sist, il direttore generale dell'Asfo Giuseppe Tonutti, e l'assessore comunale Guglielmina Cucci. Nel corso dell'incontro il vicepresidente ha ribadito l'importanza che questa struttura ospedaliera riveste non solo per il Friuli occidentale ma per l'intero sistema regionale della salute.  

«Il privato accreditato - ha dichiarato Riccardi - "corre" a una velocità maggiore rispetto al pubblico ed ha una flessibilità più elevata, elementi questi che gli consentono una modulazione dell'organizzazione a una velocità coerente con bisogni di salute. Questa parte del sistema, quindi, non può che essere un nostro alleato con il quale lavorare nella quotidianità, lasciando comunque alla sanità pubblica le scelte sul sistema. Va però scardinata quella parte ideologica che non riesce a vedere gli indubbi vantaggi di questa collaborazione, tenendo inoltre conto che la nostra è una delle ultime regioni in Italia nel rapporto tra sanità pubblica e privato accreditato. Ciò è uno degli elementi che determina la fuga di pazienti, dal momento che i numeri ci dicono che il 70 per cento di quanti si rivolgono altrove lo fanno andando proprio nel privato accreditato dei territori contermini».

L'esponente dell'esecutivo Fedriga ha marcato l'importanza degli investimenti, a cominciare dagli interventi di ammodernamento ed efficientamento di strutture come il policlinico San Giorgio che ha permesso al sistema regionale di diventare maggiormente attrattivo. «Per
noi è di fondamentale importanza - ha detto Riccardi - garantire gratuitamente ai pazienti prestazioni di qualità con professionisti di grande valore. Il privato accreditato è un elemento importante di questo ingranaggio, il cui valore della produzione in Friuli Venezia Giulia si attesta al 8,9 per cento mentre nel resto dell'Italia la media è intorno al 18 per cento. Ciò si traduce, a livello pro capite, in un valore pari a 222 euro nella nostra regione, quando in veneto ed Emilia la cifra si attesta a 350 euro mentre in Lombardia arriva a 550 euro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Il privato è alleato della sanità pubblica, no a battaglie ideologiche»

PordenoneToday è in caricamento