rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Turismo / Casarsa della Delizia

La Regione punta sui treni storici: sopralluogo nella rimessa di Casarsa

L'assessore Amirante: «Un obiettivo importante in chiave turistica»

Si è tenuto oggi, 27 gennaio, il sopralluogo di una delegazione di Fondazione Fs, guidata dal direttore generale Luigi Catamessa, nello storico comprensorio ferroviario di Casarsa della Delizia. L'area si trova al centro una serie di interventi di riqualificazione che consentiranno un recupero completo della rimessa e dell'intera struttura. Ciò avviene dopo che la Regione Friuli Venezia Giulia ha deciso di puntare su un turismo lento servendosi di treni storici con il supporto delle istituzioni ferroviarie. Le scelte dello scorso anno hanno permesso ai convogli del passato di riprendere il loro viaggio lungo i percorsi regionali passando per le città e i borghi iconici del Friuli. 

«Quello del recupero e del riutilizzo dei treni storici - afferma l'assessore Amirante - è un obiettivo importante per la Regione, in considerazione dell'apprezzamento delle persone e del ritorno in chiave turistica che queste vetture garantiscono. Per questo la visita dei massimi vertici della Fondazione Fs a Casarsa, per un sopralluogo ai lavori finalizzati alla valorizzazione della storica rimessa locomotive, rappresenta una tappa importante nel percorso che in Friuli Venezia Giulia stiamo facendo in questo ambito».

Il progetto

Con il recupero della sede di Casarsa si cerca di restituire alla comunità sia la rimessa che l'impianto di approvvigionamento per i treni a vapore. «Oggetto della riqualificazione - ha aggiunto l'assessore - sarà anche l'ex mensa ferroviaria, la quale sarà gestita da un'associazione che realizzerà uno spazio dedicato alla storia delle ferrovie attraverso modellini e immagini d'epoca. Con il programma annuale regionale infatti - conclude Amirante - andiamo a sostenere e promuovere questo tipo particolare di trasporto su rotaia, agendo in stretta collaborazione con la Fondazione Fs per dare sempre più slancio a un settore del sistema ferroviario che riscontra sempre più appassionati».

Il sopralluogo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione punta sui treni storici: sopralluogo nella rimessa di Casarsa

PordenoneToday è in caricamento