rotate-mobile
Sanità

Carenza di medici nel Pordenonese: dal 2 maggio in arrivo un nuovo neurologo

La conferma del consigliere regionale Marco Putto (Patto per l’Autonomia-Civica FVG). "L’Asfo ha poi individuato un nuovo medico l'11 aprile. Ma continuerò a monitorare la situazione"

Buone notizie per i Comuni rimasti senza neurologi territoriali. Azzano Decimo, Sacile, Cordenons e San Vito al Tagliamento presto dovrebbero avere un nuovo medico a disposizione dei pazienti affetti da Alzheimer che in questi due mesi sono stati costretti a recarsi all’ospedale Civile di Pordenone per le cure. Il consigliere regionale Marco Putto ha presentato un'interrogazione il 10 aprile per chiedere spiegazioni sulla mancata sostituzione della figura del neurologo. l’assessore alla sanità Riccardi ha dichiarato in aula che la Regione si era attivata in maniera tempestiva con l'istituzione di un bando a marzo in modo da trovare un sostituto nel più breve tempo possibile.

Stando a quanto riferito dal consigliere di Patto per l’Autonomia-Civica FVG, l’11 aprile l’Asfo ha individuato un nuovo professionista che, come sostiene Riccardi, prenderà servizio ufficialmente il 2 maggio. "La risposta ricevuta mi tranquillizza solo parzialmente - prosegue Putto - sperando che dia almeno un parziale sollievo anche i familiari dei pazienti affetti da Alzheimer che in questi due mesi sono stati costretti a recarsi all’Ospedale Civile di Pordenone per il rinnovo dei piani terapeutici dei loro congiunti: una situazione di disagio che era prevedibile e nonostante la "soluzione lampo” annunciata a mezzo stampa, la ricerca di questa nuova figura ha impiegato, per attuarsi, molto più tempo rispetto all’annuncio previsto, con l’aggravante che nel contempo è cessato dal servizio un ulteriore neurologo territoriale e quindi il fabbisogno di personale nel territorio pordenonese è raddoppiato, così come i conseguenti disagi. Continuerò a monitorare la situazione, affinché questa imminente sostituzione servizio non venga subito compromessa dall’ulteriore mancanza di personale".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di medici nel Pordenonese: dal 2 maggio in arrivo un nuovo neurologo

PordenoneToday è in caricamento