rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
scuola

Un piano di formazione triennale per il personale degli asili nido

All'iniziativa hanno preso parte 150 addetti ai lavori dei Comuni di Pordenone, Cordenons, Porcia, Roveredo in Piano, San Quirino e Zoppola

È partito il nuovo piano di formazione triennale rivolto al personale educativo di nidi e scuole dell’infanzia. Il programma rientra nelle iniziative del sistema integrato Zero Sei dei Comuni di Pordenone, Cordenons, Porcia, Roveredo in Piano, San Quirino e Zoppola. Un'attività che è iniziata sabato 8 giugno 2024 con il primo progetto formativo “Crescere Insieme. Identità e continuità nel Sistema Integrato Zero Sei” per la promozione del sistema integrato di nidi e scuole dell’infanzia. 

All'incontro erano presenti più di 150 addetti ai lavori che hanno approfondito i temi centrali dell’educazione per innalzare la qualità dei servizi educativi del nostro territorio. La prima a intervenire è stata Maria Pia Turinetti Di Priero, direttore del Servizio coordinamento politiche per la famiglia della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. 

Flavia Maraston, dirigente del Settore Istruzione, Politiche giovanili, Cultura, Sport e Grandi eventi del Comune di Pordenone, ha mostrato i lavori avviati del Coordinamento Pedagogico Territoriale di Pordenone e le proposte emerse per il piano triennale della formazione. L’incontro si è focalizzato in seguito sull’approfondimento dei documenti pedagogici che fanno da linea guida a livello nazionale per lo sviluppo del sistema integrato grazie ai consigli di Laura Donà, rappresentante della Commissione Nazionale Zerosei - Ministero dell’Istruzione e del Merito.  

L’evento ha rappresentato l’occasione anche per confrontarsi con eccellenze a livello nazionale, ascoltando le esperienze dell’area pisana e del Comune di Imola, che hanno descritto come il sistema integrato si sia insediato nei territori, portando alla condivisione di buone prassi e metodologie.

Infine, con i professori Restiglian, Ius e Zanon delle Università degli Studi di Padova, Trieste e Udine la conferenza è entrata nel merito dei temi più sentiti da educatori e insegnanti: la centralità del bambino, l’importanza della progettazione educativa, la partecipazione delle famiglie e il ruolo del gioco nei processi di apprendimento dei bambini e delle bambine.

A partire dal prossimo autunno saranno previste altre proposte formative per consolidare linguaggi comuni, rafforzare la condivisione di buone prassi, arricchire e sostenere la relazione con le famiglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un piano di formazione triennale per il personale degli asili nido

PordenoneToday è in caricamento