rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
social

Enrico Galiano, sui social i contro-auguri per il nuovo anno: «Un fallimento da giovani può salvarvi»

Anche quest'anno il professore ha rispettato la sua tradizione

«Ormai è una tradizione: i miei contro-auguri per il nuovo anno. I più scaramantici si daranno a gesti apotropaici, lo so.  Ma ci credo davvero e potete fidarvi perché è detto da uno che in fallimenti ha una laurea cum laude».

Il professore e scrittore pordenonese Enrico Galiano anche quest'anno sceglie un modo originale per fare i suoi auguri.  L'autore di best-seller, che quest'anno ha visto anche uno dei suoi libri diventare una serie per la tv, per il 2024 augura ai ragazzi e alle ragazze almeno un fallimento.

«Un fallimento da giovani, uno importante, può letteralmente salvarvi: lasciarvi l’impronta non tanto della caduta prima o poi inevitabile, ma del coraggio e della fantasia che ci vogliono per ribaltare il destino e ridere della gravità. E sbocciare, un giorno, con la forza e l’entusiasmo di chi ha imparato l’odore della terra», scrive Galiano, scegliendo così una prospettiva decisamente diversa da quella di chi nei messaggi augurali di fine anno auspica soltanto rose e fiori.

Tra i commenti c'è chi concorda: «Mio figlio fu bocciato in terza superiore. E oggi, ormai 6 anni dopo, continua a dirmi che quella bocciatura l’ha fatto ripartire e che è stata la sua fortuna», «Verissimo. È vero anche che se i ragazzi non sanno gestire un fallimento è perché noi genitori trasmettiamo loro, anche se non a parole, la nostra ansia prestazionale. L'importante è capirlo e saper intervenire. Essere al loro fianco, non davanti o indietro», «Un augurio un po' crudo, ma con i piedi per terra! I bambini, i ragazzi di oggi non sono "educati" al fallimento, a perdere, anche in un semplice gioco tra amici ... e quando succede ...Apocalisse! Auguri Prof!».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enrico Galiano, sui social i contro-auguri per il nuovo anno: «Un fallimento da giovani può salvarvi»

PordenoneToday è in caricamento