rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
social Chions

Enrico Galiano alla Giornata Mondiale della Gioventù, l'emozione davanti a 70.000 ragazzi: «Non siete il futuro, ma il presente»

Il messaggio dal palco della Giornata mondiale della gioventù 

Enrico Galiano ha vissuto e fatto vivere una grande emozione durante la Giornata mondiale della gioventù a Lisbona. Ieri, mercoledì 2 agosto, il professore e scrittore pordenonese è salito sul palco e ha parlato davanti a 70.000 ragazzi, 300 dei quali provenienti dal Friuli Venezia Giulia.

Alla fine ha commentato, sui suoi canali social, con tanta ironia, che nasconde tutta l'emozione e la soddisfazione: «Ciao sono Enrico e ho appena parlato davanti a 70.000 ragazzi.
Confusione? Sì, certo, ma mai come certe seconde medie che mi sono capitate».

Galiano, professore in una scuola media di Chions, ha ricordato ai ragazzi che sono il presente, non il futuro e li ha invitati a imparare dagli errori. Un tema a lui particolarmente caro al centro dei suoi lavori, 'L'arte di sbagliare alla grande', 'Scuola di felicità per eterni ripetenti', 'Eppure cadiamo felici' e la sua ultima fatica, 'Geografia di un dolore perfetto', che sta ottenendo un grande successo.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enrico Galiano alla Giornata Mondiale della Gioventù, l'emozione davanti a 70.000 ragazzi: «Non siete il futuro, ma il presente»

PordenoneToday è in caricamento