rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
social

Enrico Galiano, le sagge parole su questo 'stupid world': «Branco di pazzi, ci facciamo la guerra»

Lo scrittore pordenonese sui social: «aggiungiamo dolore al dolore, spargendo sofferenze e lutti»

Homer Simpson seduto sul cofano della sua macchina mentre ammira un vasto e luminosissimo ciel stellato. Ha scelto questa immagine il professor Enrico Galiano, accompagnata dalla scritta "Stupid World", per esprimere un pensiero decisamente complesso.

«Certo che siamo su una palla gettata in un universo buio e infinito a velocità stellare, girando come un proiettile impazzito attorno a una stella che fra qualche miliardo di anni imploderà, capitati qui senza sapere se ci ha messo qualcuno o no, se c'è un senso a tutto questo oppure no, sapendo fin dall'inizio che è un viaggio a tempo determinato, per tutti, che c'è una parola fine, non si scappa, e comunque tra la nascita e quella fine un oceano di dolore e lacrime, freddo e paura intervallati da brevi salvifici momenti di gioia e pace, per cui l'unica che dovremmo fare, l'unica cosa sensata sarebbe starci vicini, regalarci un minimo di gentilezza e compassione, stringerci e scaldarci dal freddo gelido di questa notte infinita, fare di questo male comune almeno il mezzo gaudio di un abbraccio, di un sorriso, di un gesto d'affetto, fermarci a contemplare tutta la bellezza che c'è, infinita almeno quanto quell'universo buio, per alleviare questo confuso panico di non sapere che cavolo ci facciamo qui e perché e dove stiamo andando, e invece da quando esistiamo ci facciamo la guerra, aggiungiamo dolore al dolore, spargendo sofferenze e lutti, ci guardiamo di sbieco, diffidenti e arrabbiati, sprechiamo il poco tempo che ci è dato a guardare il nostro dito e a ignorare quanto è, semplicemente, meravigliosa la luna. Branco di pazzi».

Una riflessione consapevole e amara che è stata condivisa da tante persone. Nei commenti c'è chi scrive: «Pensiero stupendo! Ti voglio bene. È incredibile come sai rendere in parole lo stato d’animo di tante persone che sentono l’inquietudine di questi tempi umani, ma non hanno parole. Così di queste parole posso farne tesoro, farne balsamo per l’inquietudine, condivido tutto», «È necessario sentire di più, essere meno indifferenti, partendo dal piccolo», «Parole meravigliose, grazie,come sempre, per la tua saggezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enrico Galiano, le sagge parole su questo 'stupid world': «Branco di pazzi, ci facciamo la guerra»

PordenoneToday è in caricamento