rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
SANREMO 2024

«Io sono del Friuli»: chi è il direttore d'orchestra pordenonese che ha accompagnato Maninni in pigiama da Fiorello

Il Maestro Enrico Brun, pordenonese di San Vito al Tagliamento, ha ricordato allo showman i suoi trascorsi friulani con un divertente aneddoto

Una performance live "Spettacolare" è andata in scena a "Viva Rai 2, Viva Sanremo" nella notte di venerdì 9 febbraio. Protagonista Maninni che sul palco dell'Ariston in gara canta proprio nel ritornello della sua canzone: "Come l’amore il primo giorno d’estate/Come i dischi belli che non scordi più/Come l’istante che ti cambia per sempre/ Ma in fondo resti ancora e ancora tu/E ci saranno le giornate bastarde/Quelle che non ce la fai più/Ma abbracciami abbracciami che è normale/Stringerti forte è spettacolare"

Alessio Mininni, in arte Maninni, classe 1997,  si è presentato dallo showman siciliano in pigiama e ha intonato la sua canzone "a cappella" nello show di Fiorello al termine della terza serata del Festival.

Ad accompagnarlo nella performance c'era anche il suo direttore d'orchestra, il Maestro Enrico Brun, pordenonese di San Vito al Tagliamento, che gli ha dato un "Mi". Al termine dell'esecuzione di Maninni il Maestro Enrico Brun era decisamente soddisfatto dalla sua performance.

Poi, rispondendo alla domanda di Fiorello che gli ha chiesto di dove fosse, ha detto: «Del Friuli, di San Vito al Tagliamento». «Posto meraviglioso, io ci ho fatto il militare in Friuli», ha replicato Fiorello. «Io ti ho visto a 7 anni a San Vito a Tagliamento, ho questo ricordo», ha concluso il Maestro, produttore, arrangiatore, che collabora anche con Maneskin, Pinguini Tattici Nucleari e tanti altri artisti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Io sono del Friuli»: chi è il direttore d'orchestra pordenonese che ha accompagnato Maninni in pigiama da Fiorello

PordenoneToday è in caricamento