rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
social

Andrea Maggi racconta: «In treno un giovane controllore mi ha detto di essere cresciuto con le mie lezioni, mi sono commosso»

«Faccio del mio meglio. Se poi quel che faccio serve a qualcuno, per me è il regalo più bello»

«Fa finta di avere il cuore di pietra, ma dietro agli occhiali tiene il cuore buono». La descrizione del professor Maggi, fatta dall'allievo Guglielmo nel Collegio 8, è perfetta per descrivere tutta la passione per l'insegnamento che mette il professore pordenonese e che riesce a trasmettere ai suoi studenti.

Una conferma della generosità e del carattere del professor Maggi arriva anche dal suo ultimo post, un aneddoto sui suoi canali social. 

Maggi ha confidato: «Qualche giorno fa ero in treno e un giovane controllore mi ha riconosciuto. Mi ha detto che è cresciuto con le mie lezioni e mi ha ringraziato. Confesso che mi sono commosso. E mi commuovo anche adesso che ve lo sto scrivendo. Faccio del mio meglio. Se poi quel che faccio serve a qualcuno, per me è il regalo più bello. È molto importante per me».

Anche nella terza puntata del Collegio 8, andata in onda ieri, domenica 15 ottobre, Maggi ha fatto emozionare i suoi allievi e i telespettatori con una lezione sul teatro che ha permesso di mettere in scena, esorcizzandole, le piccole e grandi paure.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Maggi racconta: «In treno un giovane controllore mi ha detto di essere cresciuto con le mie lezioni, mi sono commosso»

PordenoneToday è in caricamento