social

Placebo, polemica social prima del concerto a Pordenone: "Non usiamo basi, smettetela di insultare i nostri fedeli fan"

Super live a palco Pordenone Blues a poche ore dalla dura risposta alle critiche per un problema tecnico a un concerto

Saranno ancora più carichi questa sera, martedì 9 luglio, durante il loro concerto a Pordenone Blues. I Placebo, infatti, vorranno rispondere dal palco a una polemica che è montata sui social nelle ultime ore alla quale hanno già risposto con un lungo post.

Al centro del dibattito sono finiti alcuni problemi tecnici che la band ha avuto durante il concerto dello scorso 30 giugno al festival Open Air di San Gallo, in Svizzera, a causa dei quali sono stati costretti a tagliare parte della scaletta.

Brian Molko, il cantante e chitarrista, con un lungo post su Instagram ha voluto chiarire l'episodio e rispondere così alla «gran quantità di litigi, accuse e scaramucce tra i nostri fan riguardo al concerto interrotto».

«Appena è iniziato il concerto Stefan Olsdal ha iniziato ad avere problemi con la chitarra fino a quando lo strumento non ha smesso di funzionare e non poteva più suonare i pezzi dove era prevista la sua chitarra», ha detto Brian Molko.

Dopo che i tecnici non erano riusciti a risolvere la situazione «Un’opzione era uscire di scena e non tornare più, ma abbiamo deciso di continuare e suonare le canzoni in cui Stefan suona il basso».

Molko ha concluso ricordando come dal palco fossero stati fatti vari annunci per spiegare che c’era un problema tecnico che non poteva essere risolto.

Alla fine ha sottolineato che «I Placebo non usano basi ed è tutto al 100% dal vivo. Problemi tecnici e i set accorciati sono cose che succedono nelle esibizioni dal vivo ed è una cosa che nessuna band può controllare. Se vi fanno comunque arrabbiare, vi suggeriamo di andare a vedere i concerti delle band in cui la maggior parte della musica che sentite è registrata. Vi consigliamo, inoltre, di capire le cose da punti diversi diversi dal vostro se ne siete capaci. Un modo educato per dire: fatevi una vita».

«Noi non stiamo costringendo nessuno a venire a vedere i nostri live è una vostra  scelta individuale. Per favore sentitevi liberi di esercitare questa scelta in futuro e smettetela di insultare sui social i nostri fedeli fan. Grazie, Brian».

Molko le ha cantate chiare. Ora lo farà anche stasera, martedì 9 luglio, nel concerto dei Placebo a Pordenone Blues.

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Placebo, polemica social prima del concerto a Pordenone: "Non usiamo basi, smettetela di insultare i nostri fedeli fan"
PordenoneToday è in caricamento